martedì 27 agosto 2013

Tahrir. I giovani che hanno fatto la rivoluzione di Imma Vitelli - Una libertà scritta con il sangue



È complicato recensire un libro come questo. Ho impiegato diverso tempo per terminare la lettura e non è da me. Ho voluto leggere Tahir per avere un'idea più chiara sull'intricata Primavera Araba: 220 pagine non sono esaustive, ma comunque sono un punto di partenza per ulteriori approfondimenti.
All'inizio ho trovato una certa difficoltà nel leggerlo: sarà che conosco poco delle vicende, sarà anche la gravità dei fatti. Poi sono stata presa da un certo coinvolgimento per questa aria frizzante, che sa di vita e di morte, di collettività e di individualità, di speranza, di riscatto.
Mi ha aiutata molto la prefazione di Gad Lerner che io ho letto come postfazione, giusto per fare il punto su ciò che avevo letto. Inoltre, ho apprezzato molto le notizie sull'ascesa al potere di Hosni Mubarak che la giornalista da nel finale del libro.

mercoledì 21 agosto 2013

Racconto dell'isola sconosciuta di Josè Saramago - Vivere controcorrente


Un libriccino da leggere tutto di un fiato, alla fermata dell'autobus. E sì, perchè le 29 paginette sono un incanto per gli occhi e per la mente. Un piccolo capolavoro.
 Un Uomo bussa alla porta del suo Re per chiedergli una barca per navigare alla ricerca di terre sconosciute. Il re, restio a dare attenzione a tale richiesta, cerca di dissuadere il povero Uomo dall'intraprendere tale avventura. Di isole sconosciute non ce ne sono più, sono state tutte scoperte. Qual è il senso della partenza?
L'uomo riesce ad ottenere una vecchia caravella e cerca di ingaggiare qualche marinaio per aiutarlo nell'impresa. Ma l'unica a presentarsi è la Serva del Re che ha lasciato il Regno. è l'unica a credere nel progetto dell'Uomo.

giovedì 8 agosto 2013

Una valigia leggera leggera...

 ebook.it

... come una piuma! Sarà che viaggiando in aereo (un solo bagaglio, altrimenti ti disintegrano con lo sguardo all'imbarco) mi ha fortemente influenzata e sarà che odio trascinarmi dietro valigie pesanti (piuttosto indosso un capo cento volte), anche i libri si sono adeguati a questa imposizione. Quindi, io viaggio con l'ereader!

martedì 6 agosto 2013

La figlia oscura di Elena Ferrante - Analisi di una maternità

È estate, Leda è una docente di inglese e prende in affitto una casa al mare. Le figlie Bianca e Marta hanno raggiunto il padre in Canada per completare gli studi. Leda è sollevata dall'allontanarsi dalle figlie per dedicarsi alla sua vacanza.
I primi giorni trascorrono leggeri tra bagni di sole e la preparazione del corso universitario.

venerdì 2 agosto 2013

Se consideri le colpe di Andrea Bajani


Un biglietto di sola andata per la Romania.Un viaggio per capire ciò che non ha mai compreso. Questo è il viaggio di Lorenzo. Si ritrova in paese sconosciuto, come sua madre Lula che dovrà seppellire. Le toccherà un funerale senza troppi convenevoli e lacrime: Se consideri le colpe, Signore, chi potrà mai sussistere, la voce del prete risuona in una piccola chiesa di Bucarest. Già le colpe...
Lula, sua madre, ha lasciato l'Italia per aprire una azienda di macchiene dimagranti con il collega Anselmi. La Romania è quasi una sorta di salto di qualità: sono i primi anni '90, quando si tentava di trovare  spazi economici verso l'est europeo.
Ma Lula riparte ogni volta con una valigia sempre più pesante. Il ritorno tanto acclamato, è prima una manciata di promesse per poi assumere il tono di una voce flebile.

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale