venerdì 11 ottobre 2013

Il venerdì in libreria #4

Ieri è stato assegnato il Nobel per la Letteratura ad Alice Munro e credo che scatterà l'acquisto compulsivo ai suoi libri portando alla pubblicazione di  edizioni rivedute. La cosa che non sopporto è la fascetta intorno al libro che annuncia "Dal premio Nobel...", "Dall'autore di...". Ma abbiamo bisogno del memoradum e di eventi eclatanti per acquistare un libro?? Scusate lo sfogo. 
Andiamo in libreria per dare un'occhiata alle pubblicazioni fresche di stampa.
Oggi vi propongo un titolo postumo di Antonio Tabucchi,Nicolas Barreau vi porterà a Parigi e poi le nuove uscite di Melania Mazzucco, Malala e un libro per ragazzi. Buon venerdì!


Titolo: Per Isabel. Un Mandala
Autore: Antonio Tabucchi
Editore: Feltrinelli
Pagine: 128
Genere: Narrativa italiana
EAN: 9788807030635
Prezzo di copertina: € 13,00


In Sogni di sogni Antonio Tabucchi ha parlato di una “ragione pavida”, incapace di leggere veramente la realtà. Solo l’apparente indecifrabilità del sogno sa guardare il mistero. La realtà è una superficie piena di buchi, diceva Tabucchi, e ha bisogno di ipotesi oniriche che li riempiano. È quello che accade in questo postumo e bellissimo Per Isabel. Al centro una donna, una donna inquieta e imprevedibile, di cui tutti sanno o sembrano sapere una verità diversa. Come in un mandala, l’autore procede per centri concentrici, di voce in voce, verso la ricerca di una possibile verità, l’ultima verità. E tuttavia, sia pur davanti all’esplicita menzione del termine “verità”, non siamo all’interno di una ricerca religiosa o scientifica. Qui si gioca una grande festa della parola e della ricerca letteraria: il monologo lascia il posto al delirio, il delirio alla lucidità del gioco e alla tensione lirica. Come in una pista da circo avanzano figure e volti che fanno ampiamente parte della personale mitologia di Antonio Tabucchi. La sorpresa è che ci troviamo di fronte a un personaggio-calamita che si fa innanzi e sparisce. Chi era Isabel? Una comunista? Una donna di facili costumi? Una clandestina nel regime di Salazar? E quella sua presunta maternità? Ha abortito? E lei, è morta davvero? Di quali fantasmi ha bisogno la realtà per consistere o per moltiplicarsi? Siamo vicini all’atmosfera di Requiem: e anche Requiem aveva un sottotitolo (Un’allucinazione). Là era il sole dei fantasmi meridiani, qui è il crepuscolo di una società (il Portogallo di Salazar) in cui una donna fa scandalo portando un capretto al guinzaglio o riempiendo la borsa a rete di rane vive.


Titolo: Una sera a Parigi
Autore: Nicolas Barreau
Editore: Feltrinelli
Pagine: 256
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788807030611
Prezzo di copertina: € 15,00

In una piccola strada di Parigi, percorrendo rue Bonaparte fino a scorgere la Senna e girando due volte l'angolo, si trova un luogo incantato: il Cinéma Paradis. È questo il regno di Alain Bonnard, l'appassionato e nostalgico proprietario del locale. Ed è qui che ogni mercoledì, al secondo spettacolo, va in scena "Les amours au Paradis", una rassegna dei migliori film d'amore del passato. In quelle sere il Cinéma Paradis è avvolto da una magia particolare: regala sogni, come recita il poster appeso in biglietteria, sopra alla cassa antiquata. La piccola folla di habitué si abbandona volentieri sulle vecchie poltroncine di velluto per farsi rapire dal fascino del grande schermo. Ma da quando al secondo spettacolo partecipa anche una certa ragazza, è Alain a sognare più di tutti. Cappotto rosso, sorriso timido, siede sempre alla stessa fila, la diciassette. Poi, non appena in sala si riaccendono le luci, si allontana solitaria nella notte parigina. Chi è? E qual è la sua storia? Finalmente Alain trova il coraggio di invitarla a cena. È una serata perfetta e in più, il giorno dopo, accade un altro fatto eccezionale: un famoso regista americano annuncia di voler girare il suo prossimo film proprio dentro al Paradis, con protagonista la bellissima e inavvicinabile Solène Avril. Non solo Alain potrà conoscere la sua attrice preferita, ma all'improvviso il minuscolo cinema, in perenne lotta per la sopravvivenza, registra ogni sera il tutto esaurito. Alain è fuori di sé dalla gioia... 


Titolo: Sei come sei
Autore: Melania G. Mazzucco
Editore: Einaudi
Pagine: 248
Genere: Narrativa italiana
EAN: 9788806209469
Prezzo di copertina: € 17,50


Christian insegna letteratura latina cristiana, è ricco e appassionato di cronologia. Giose è stato una meteora della musica punk-rock anni Ottanta, non si è mai preoccupato dei soldi e cucina in modo splendido. Christian è razionale, prudente e talvolta distaccato; Giose è istintivo, esuberante, affettuoso fino all'eccesso. Si amano. Per avere un figlio sono andati fino in Armenia: li è nata Eva. La loro è una famiglia felice, che però si spezza con la morte improvvisa di Christian. Giose non è ritenuto un tutore adeguato e la bambina viene affidata a uno zio. Tre anni dopo Eva è una ragazzina di seconda media, fiera e orgogliosa. Durante un litigio nella metropolitana di Milano spinge un compagno di classe sotto il treno in arrivo. Convinta di averlo ucciso, fugge e raggiunge Giose in un casolare sugli Appennini: con lui risalirà la penisola per affrontare le conseguenze del suo gesto. Durante il viaggio scoprirà molto su se stessa e sui suoi genitori, e conoscerà la storia meravigliosa cui deve la vita. 


Titolo: Io sono Malala
Autore: Malala Yousafzai
Editore: Garzanti
Pagine: 284
Genere: Biografia
EAN: 9788811682790
Prezzo di copertina: € 12,90

Valle dello Swat, Pakistan, 9 ottobre 2012, ore dodici. La scuola è finita, e Malala insieme alle sue compagne è sul vecchio bus che la riporta a casa. All'improvviso un uomo sale a bordo e spara tre proiettili, colpendola in pieno volto e lasciandola in fin di vita. Malala ha appena quindici anni, ma per i talebani è colpevole di aver gridato al mondo sin da piccola il suo desiderio di leggere e studiare. Per questo deve morire. Ma Malala non muore: la sua guarigione miracolosa sarà l'inizio di un viaggio straordinario dalla remota valle in cui è nata fino all'assemblea generale delle Nazioni Unite. Oggi Malala è il simbolo universale delle donne che combattono per il diritto alla cultura e al sapere, ed è stata la più giovane candidata di sempre al Premio Nobel per la Pace. Questo libro è la storia vera e avvincente come un romanzo della sua vita coraggiosa, un inno alla tolleranza e al diritto all'educazione di tutti i bambini, il racconto appassionato di una voce capace di cambiare il mondo.


Titolo: Chi sarà mai a quest'ora?
Autore: Lemony Snicket
Editore: Salani
Pagine: 160
Genere: Ragazzi
EAN: 9788867155071
Prezzo di copertina: € 12,00


In una città fantasma, solo e lontano da amici e parenti, il giovane Lemony Snicket inizia il suo apprendistato in una misteriosa organizzazione che nessuno conosce. Fa domande che non avrebbe nemmeno dovuto pensare. Ha scritto un racconto dei fatti in 4 volumi che non avrebbero dovuto essere pubblicati. Questo è il primo. 

4 commenti :

  1. Marina, passare da te e leggere i tuoi post, ormai è un bisogno!
    Adoro i libri, li comprerei tutti, potessi! :-)
    Buon fine settimana, Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela, queste parole sono un vero sostegno per me.

      Elimina
  2. Le copertine dei libri di Barreau sono sempre bellissime! :***

    RispondiElimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale