venerdì 18 ottobre 2013

Il venerdì in libreria #5

Queste sono le novità della settimana e vi annuncio le gli ultimi quindici giorni di ottobre saranno ricchissimi di interessanti uscite. Oggi vi lascio con Camilleri, Eggers, Reza, Fois e persino Jovanotti.
Buon weekend!


Titolo: La banda Sacco  
Autore: Andrea Camilleri  
Editore: Sellerio  
Pagine: 204 
Genere: Narrativa italiana  
EAN: 9788838931079  
Prezzo di copertina: € 13,00

Raffadali, provincia di Agrigento, anni Venti del Novecento. I fratelli Sacco sono passati dalla miseria nera a una vita dignitosa di contadini. Sono uomini liberi, di idee socialiste, hanno il senso dello Stato, si sono fatti da sé seguendo l’esempio del padre Luigi che li ha allevati nella cultura del lavoro e del rispetto degli altri. La vita cambia quando una mattina il capofamiglia riceve una lettera anonima, poi un’altra, poi subisce un tentativo di furto. Luigi Sacco non ha esitazioni e denunzia le richieste estortive ai carabinieri, che però si trovano disorientati: nessuno in paese ha mai osato denunziare la mafia, tutti preferiscono accettare e tacere. Da quel momento i Sacco dovranno difendersi. Dalla mafia e dalle forze dell’ordine, dai paesani complici e traditori, tra tentativi di omicidio, accuse false, testimonianze bugiarde. Osteggiati dai carabinieri che li privano del porto d’armi e non li difendono, i fratelli Sacco diventano latitanti. Fronteggiano la mafia mostrando un coraggio e una coscienza civile straordinari per quegli anni, liberando di fatto Raffadali dall’oppressione mafiosa. Poi arriva Mori, il fascismo vuole battere Cosa Nostra, a qualsiasi costo. Ma perché dare la caccia ai Sacco che non solo non sono stati mai mafiosi, ma anzi ne sono vittime e proprio alla mafia hanno dichiarato guerra? Ecco allora che per giustificare la gigantesca, spietata caccia all’uomo che Mori scatena, i fratelli Sacco devono diventare una vera e propria banda: madre, sorelle, cognati, cugini, amici, tutti vengono arrestati. Poi tocca ai fratelli che circondati da duecento carabinieri vengono feriti, arrestati, torturati. «La giustizia otterrà quello che vuole ottenere» Di questa storia, un caso politico oltre che giudiziario, Andrea Camilleri ha consultato tutte le carte, scritti familiari, atti del processo. E ha raccontato come la mafia non solo ammazzi, ma sia anche in grado di condizionare e di stravolgere irreparabilmente la vita delle persone.

Titolo: Ologramma per il re  
Autore: Dave Eggers  
Editore: Mondadori  
Pagine: 300  
Genere: Narrativa internazionale  
EAN: 9788804631606  
Prezzo di copertina: € 18,50

Alan Clay è partito dal nulla come venditore porta a porta e ha fatto una certa strada nella vita. Negli ultimi anni però la crisi della sua vita privata e dei mercati si è abbattuta su di lui lasciandolo stremato, tendenzialmente ubriaco, con un conto cronicamente in rosso. Se vuole pagare la rata del college di sua figlia ha solo una scelta: trovarsi subito un lavoro, e ben pagato. La sua unica chance si chiama Re Abdullah ed è il proprietario di un'immensa oasi nel mezzo del nulla. Il compito di Alan è difficilissimo: convincere il Re ad acquistare la sua mirabolante invenzione: un ologramma in grado di far apparire chiunque in 3D, direttamente nella tenda del Re in pieno deserto.


Titolo: Felici i felici 
Autore: Yasmina Reza  
Editore: Adelphi 
Pagine: 192  
Genere: Narrativa internazionale 
EAN: 9788845928260  
Prezzo di copertina: € 18,00

 "Felici gli amati e gli amanti e coloro che possono fare a meno dell'amore. Felici i felici": questa "beatitudine" di Borges, da cui Yasmina Reza ha tratto il titolo del suo romanzo, ci dà subito una chiave per penetrare nel fitto intreccio delle vite che lo popolano. Se infatti uno dei personaggi, una donna, afferma: "Le coppie mi disgustano, mi disgusta la loro ipocrisia, la loro presunzione, la loro vieta connivenza", un altro dichiara al suo analista: "Quando sono a casa ho sempre paura che arrivi qualcuno e veda quanto sono solo". Perché la felicità - nell'amore o nell'assenza di amore, all'interno di una coppia o fuori di ogni legame - è un'attitudine. I ventuno monologhi che qui si susseguono, in un sottile gioco di echi, di risonanze, di contrappunti - tra amori inaciditi e rancori mai sopiti, illusioni spezzate e fughe nel delirio -, formano un ordito i cui fili collegano tra loro molteplici destini, tutti segnati dall'impervia difficoltà dell'incontro con l'altro. In un avvicendarsi di scene nel corso delle quali, infrangendo la superficie smaltata delle buone maniere, esplode la violenza, e in una costante oscillazione fra il registro drammatico e quello grottesco, Yasmina Reza conduce la ronde dei suoi personaggi - mogli inquiete e mariti traditi, amanti insoddisfatte e fedifraghi cinici, giovani fuori di testa e vecchi abitati dalla morte - senza mai allontanarsi dalla ferrea lucidità e dal realismo intransigente di chi cerca di dire la nudità di ciò che è. 

Titolo: L'importanza dei luoghi comuni  
Autore: Marcello Fois  
Editore: Einaudi  
Pagine: 152  
Genere: Narrativa italiana  
EAN: 9788806216498  
Prezzo di copertina: € 12,50

Esiste un punto, «certo difficile da trovare, ma che vale la pena cercare», in cui convergono le ipotesi piú inconciliabili. È lí che - secondo quella che la fisica teorica chiama «teoria generale del Tutto» - risiederebbe la spiegazione dell'universo. Per Alessandra e Marinella, gemelle di quarantotto anni cui cui la vita ha riservato strade molto diverse, quel luogo è la casa del padre che le ha abbandonate quando ne avevano otto. Ora che è morto si ritrovano entrambe lí, tra quelle pareti che lasciano filtrare ricordi e rancori, e che a tratti sembrano contenere un mondo ben piú vasto. Per le sorelle quella vicinanza forzata si rivelerà una tortura con il sorriso sulle labbra, una resa dei conti dagli esiti davvero imprevedibili. Due ritratti di donne memorabili che, nel corso della lotta senza quartiere che è il cuore della storia, trascineranno il lettore giú, sempre piú giú, fino al buco nero in cui, forse, si trova la spiegazione di tutto. Un racconto intimo, estremo, comico e tragico, perché sempre - proprio sempre - attento alla vita. E per seguirla in tutti i suoi rivoli, alterna parti al presente, di pura azione, e parti al passato, che sono la nicchia che sa scavarsi il pensiero a modo suo. In quella nicchia una specie di coro greco umanissimo e infragilito commenta la storia, entra nella testa dei personaggi usando le parole di chi sa tutto e non sa niente: la voce traballa, è fallibile, emozionata, compromessa, e per questo tanto piú capace di restituire la complessità delle vicende umane e la contradditorietà degli individui.

Titolo: Gratitudine  
Autore: Lorenzo Jovanotti  
Editore: Einaudi  
Pagine: 184  
Genere: Biografia 
EAN: 9788806218348 
Prezzo di copertina: € 14,50

Ci son quelli che amano i bilanci, la nostalgia, tornare piuttosto che partire. Ci son quelli, invece, che guardano sempre avanti e preferiscono mille volte gli inizi alle conclusioni. Lorenzo Jovanotti Cherubini è uno cosi, uno che, non appena finisce un disco, non vede l'ora di farne uno nuovo. Ma anche per quelli come lui arriva prima o poi il momento di volgere lo sguardo all'indietro e fare, se non un vero e proprio bilancio, almeno un backup. Per liberare spazio salvando il passato. A venticinque anni da "E qui la festa?", il suo primo grande successo, Lorenzo Cherubini tira il fiato e si racconta: la passione per il rap, le notti in consolle, gli inizi a Radio Deejay e, all'improvviso, la sensazione di essere al centro della scena della musica italiana, senza sapere bene come. E poi i viaggi, le idee, le canzoni scritte di getto e subito incise, o quelle tenute in un cassetto per anni. Come "Bella", rimasta musica fino all'arrivo della moglie Francesca. Si, perché c'è anche questo in "Gratitude", c'è forse soprattutto questo: l'ispirazione che viene dalle persone e dall'amore per le persone. La donna della vita, un fratello che non c'è piu ma che si sente sempre... Con una voce in cui risuonano tutto il ritmo, la passione e l'allegria della sua musica, Lorenzo Cherubini ci trascina in una festosa maratona all'indietro, la rincorsa che serve a spiccare il volo. Perché per quelli come lui, anche con venticinque anni di carriera alle spalle, la vita è sempre un nuovo viaggio.

4 commenti :

  1. Ti proibisco di andare avanti con questi tuoi venerdì! :) Mi viene voglia di prenderli tutti poi e non è proprio il caso, con le nuove uscite. Ieri ho comprato il nuovo di Silvia Avallone, ma ho un po' di cose da finire prima di iniziarlo! :D
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ridere!! :D
      Non ti dico cosa uscirà nelle prossime due settimane: diventeremo povere!!
      Sono curiosa del nuovo libro della Avallone. Acciaio non mi è piaciuto molto.

      Elimina
  2. Il mese di Ottobre ha allungato notevolmente la mia lista di libri in wishlist! Ahimè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani pubblico un post con le uscite che interesseranno gli ultimi giorni di ottobre. Ti dico solo che ce ne saranno molte.

      Elimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale