venerdì 29 novembre 2013

Il venerdì in libreria #10

Sul finire di Novembre, ci prepariamo ad accogliere le nuove uscite, che in prossimità del Natale, abbandana come la frutta estiva. Non è una polemica, ma osservo attentamente le mosse degli editori quando si avvicinano le feste. 
Ritornano Antonia Byatt, Yehoshua con un testo per il teatro, la Mazzantini, una riedizione degli Aforismi della Merini, i Wu Ming con una reinterpretazione dell'hobbit di Tolkien, Accardi Mari e una sua storia più femminile.
Inoltre, trovano spazio anche Adriano Sofri e Gian Antonio Stella con opere di genere differente rispetto la solita narrattiva. Infine, un gioiello della casa editrice Mattioli 1885 pubblica Babilonia rivisitata di F.S. Fitzgerald. Insomma, per accontentare tutti!


Titolo: Ragnarök. La fine degli dèi
Autore: Antonia S. Byatt
Editore: Einaudi
Pagine: 152
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788806214029
Prezzo di copertina: € 17,50
Data di uscita: 26/11

Ad Asgard gli dèi banchettano e vanno a caccia. Odino presiede alle quotidiane carneficine tra i guerrieri morti in battaglia e perennemente resuscitati, mentre Loki il trasformista ordisce i suoi inganni. Gli dèi sanno che il Ragnarök, la distruzione finale, incombe sul loro mondo ma, ingordi e rissosi, sono incapaci di prevenirla. A. S. Byatt rivisita la mitologia nordeuropea attraverso l'immaginazione di una bambina che, sfollata nella campagna inglese durante la seconda guerra mondiale, riceve in dono un libro sui miti norreni. L'incalzante ricostruzione mitologica e l'intensità autobiografica della vicenda infantile contribuiscono a delineare un inquietante parallelismo tra l'arrogante inconsapevolezza delle divinità nordiche e l'insensata distruzione delle risorse del pianeta da parte della nostra civiltà.

Titolo: Camminano forse due uomini insieme?
Autore: Abraham B. Yehoshua
Editore: Einaudi
Pagine:80
Genere: Teatro
EAN: 9788806215224
Prezzo di copertina: € 9,50
Data di uscita: 26/11

In un appartamento londinese, un uomo talmente privo di senso pratico da non saper aprire una latta di sardine osserva incredulo il suo rivale più accanito, impegnato nella preparazione di una frittata. Il primo è Vladimir Jabotinskij, leader della destra revisionista sionista, l'uomo ai fornelli invece è David Ben Gurion, ebreo socialista e futuro fondatore dello Stato d'Israele. È il 1934: mentre sull'Europa incombe lo spettro del nazismo, i due leader, solitamente divisi da un contrasto insanabile, si incontrano per cercare un terreno comune con cui affrontare il destino che li attende e costruire il futuro di Israele. Del resto è la Bibbia a insegnarlo: "Camminano forse due uomini insieme, se prima non si sono accordati?" Mettendo in scena il dramma di due uomini carismatici e tormentati, Abraham Yehoshua ci fa entrare in quelle stanze, solitamente inaccessibili, in cui la Storia si svela.

Titolo: Babilonia rivisitata
Autore: Francis Scott Fitzgerald
Editore: Mattioli 1885
Pagine: 80
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788862613606
Prezzo di copertina: € 9,90
Data di uscita: 27/11

1929, l'anno del crollo di Wall Street e dell'inizio della Grande Depressione. Charles Wales è un ex playboy e un ex ragazzo spensierato. Ha conosciuto la morte della moglie e le nebbie dell'alcolismo. Ma adesso è vivo, è ripulito, è cambiato ed è tornato a Parigi per recuperare il rapporto con la figlia. Ma Parigi è cambiata - è una Babilonia rivisitata - non è più scintillante come un tempo, adesso è una città di spettri e illusioni perdute, di tentazioni che ormai non hanno più fascino e suonano molto più di corruzione…

Titolo: Machiavelli, Tupac e la Principessa
Autore: Adriano Sofri
Editore: Sellerio
Pagine: 360
Genere: Scienze politiche
EAN: 9788838931307
Prezzo di copertina: € 14,00
Data di uscita: 28/11

Questo libro è un guazzabuglio. Tratta di Niccolò Machiavelli. Di grandi questioni, e storie piccole, a cominciare da un avverbio di due sillabe che introduce allo stupro frustrato del principe sulla Fortuna. Di Tupac Shakur che andò in carcere e si rinominò Makaveli, in tempo per essere ammazzato. Di Machiavelli che si metteva nei panni di tutti, del papa, dell'imperatore, del Valentino, del capopopolo dei Ciompi e del giovane amante di successo - e perfino nei propri. Tratta anche della politica nel mondo di oggi, di uomini e donne, del ritorno alle origini, alla leggenda di San Francesco e a quella della Costituzione. Della successione, di un papa che succede a un altro abolendo la morte di papa, di un presidente della repubblica che succede a se stesso, di rivoluzionari, agenti segreti e avventurieri che diventano monarchi ereditari senza dichiararlo, e di capi di stato democratici che fondano dinastie. Delle madri costituenti. Di padri ricchi che diseredano i figli e di figli ricchi che rinunciano all'eredità dei padri. Dell'idea di rifare tutto di nuovo, principe nuovo, nuovi sudditi, ripartendo dal marmo grezzo, dalla carta bianca, dai montanari svizzeri, col rischio di finire alla Cambogia di Poi Pot. Dell'odio per la città di Sarajevo, e della crociata contro la montagna di fra' Dolcino, antenato dei NoTav...

Titolo: Se muore il Sud
Autore: Gian Antonio Stella, Sergio Rizzo
Editore: Feltrinelli
Pagine: 320
Genere: Scienze politiche
EAN: 9788807070327
Prezzo di copertina: € 19,00
Data di uscita: 27/11

Luoghi meravigliosi, tesori di arte e cultura, ma anche risorse economiche e imprenditoriali dimenticati, sprecati, polverizzati. E la terra che potrebbe trainare lo sviluppo del paese è stata invece occupata dalla malavita e dalla malapolitica. Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, i nomi simbolo del giornalismo d’inchiesta in Italia, raccontano il disastro del Sud.

Titolo: Il posto più strano dove mi sono innamorata
Autore: Accardi Mari
Editore: Terre di Mezzo
Pagine: 192
Genere: Narrativa italiana
EAN: 9788861892620
Prezzo di copertina: € 13,00
Data di uscita: 28/11

Una famiglia improbabile e scombinata lavori impossibili, spasimanti troppo timidi che le regalano fiori ogni giorno senza però palesarsi, e l'amore vero che non arriva mai: convinta dal padre che "Cu niesci arriniesci", se nella vita vuoi combinare qualcosa te ne devi andare da dove sei nata, Irma lascia Palermo per la fredda Torino, e poi da lì se ne va a Praga e Roma, sempre in cerca del suo posto nel mondo, anche se sembra che qualcuno riesca ogni volta a occuparlo prima di lei. La storia ironica e disillusa di una globe trotter dell'esistenza.

Titolo: Difendere la Terra di Mezzo
Autore: Wu Ming 4
Editore: Odoya
Pagine: 240
Genere:
EAN: 9788862881937
Prezzo di copertina:
Data di uscita: 28/11

Dopo il successo mondiale dei film di Peter Jackson tratti dai romanzi di J.R.R. Tolkien, l’interesse per l’opera del professore di Oxford è cresciuto a dismisura. Già alla fine del secolo scorso, quando i primi film erano ancora soltanto nelle intenzioni del regista, tutti i sondaggi nel mondo anglosassone annoveravano Il Signore degli Anelli tra le cinque opere di narrativa più importanti del Novecento. J.R.R.Tolkien (1892-1973) rappresenta un caso più unico che raro nella storia della letteratura contemporanea e merita di essere studiato a fondo. I suoi romanzi e i suoi scritti hanno dato vita a uno dei fenomeni culturali più duraturi e diffusi della nostra epoca, in grado di estendersi attraverso la letteratura, il cinema, il fumetto, la fan fiction, i giochi di ruolo, i videogame, il cosplaying, ma anche di suscitare interesse presso accademici e studiosi di letteratura di vari paesi. Anche in Italia, da alcuni anni, una nuova generazione di “tolkienologi” si è impegnata a fare carta straccia dei vecchi pregiudizi su un autore amato e bistrattato quanti altri mai. Soprattutto nel nostro Paese, Tolkien ha infatti subito un trattamento che non è toccato a nessun altro importante autore contemporaneo, schiacciato tra lo snobismo della critica paludata nei confronti della letteratura fantastica e le tirate per la giacca dei lettori confessionali o tradizionalisti.

Titolo: Aforismi e magie
Autore: Alda Merini
Editore: Rizzoli
Pagine: 192
Genere: Poesia
EAN: 9788817070454
Prezzo di copertina: € 10,00
Data di uscita: 29/11

"L'Aforisma - secondo la Merini - è il sogno di una vendetta sottile. L'Aforisma è genio e vendetta e anche una sottile resa alla realtà biblica. Chi fa aforismi muore saturo di memorie e di sogni ma pur sempre non vincente né davanti a Dio né davanti a se stesso né davanti al suo puro demonio." Nel libro è raccolto il meglio di un genere che in questi ultimi anni Alda Merini ha esercitato con entusiasmo e autentica maestria. Arricchiscono il volume i disegni di Alberto Casiraghi, l'amico pittore-editore che ha sollecitato, raccolto e accompagnato con le sue miniedizioni Pulcinoelefante questa nuova verticalissima ispirazione. Una silloge insieme magica e crudele, appassionata e tagliente, ispirata e assoluta di microtesti e in versi, destinati a tenerci compagnia nel tempo.

Titolo: Splendore
Autore: Margaret Mazzantini
Editore: Mondadori
Pagine:
Genere: Narrativa italiana
EAN: 9788804638087
Prezzo di copertina:
Data di uscita: 29/11

Guido e Costantino nascono nello stesso palazzo, a Roma. Guido abita all'ultimo piano, è figlio unico, la sua mamma è un’attivista molto radicale, sempre presa da grandi battaglie che la tengono lontana da lui, e anche suo padre lavora moltissimo. Le sue giornate dopo la scuola trascorrono in solitudine nella grande casa ombrosa, aspettando per ore il rientro dei genitori mentre la tata di turno stira nella sua stanza. Costantino, invece, è il figlio dei portieri dello stabile. Abita nel seminterrato umido, gioca in cortile con una palla sgonfia, ma quando Guido passa davanti alle finestrelle basse del suo appartamento ne sente provenire il profumo avvolgente delle cose buone che sua madre prepara da mangiare, la luce calda di una casa piena di voci. Un giorno, in un momento di rabbia, Guido scaglia dalla finestra uno dei suoi meravigliosi giochi, le tesserine che compongono il mosaico di un guerriero antico. Poco dopo, alla porta suona Costantino: gli riporta il mosaico raccolto in cortile e perfettamente riordinato. Solo, al guerriero manca l’occhio, e resta nell’immagine quella specie di buco muto. Guido e Costantino invece si guardano con diffidenza e attrazione. Ciascuno dei due possiede qualcosa che l’altro desidera e non ha. Ciascuno dei due ha un buco di solitudine da qualche parte dentro di sé. Splendore nasce dunque da un intreccio di mondi e paesaggi, di commedia e di dramma, ed è un romanzo che cambia forma tante volte, come cambia forma l’amore. Un romanzo che celebra l’amore nella sua libertà, e che nel farlo scortica i nostri pregiudizi, mette a nudo le nostre paure, trova il coraggio di trasformare la vergogna in bellezza. Perché il vero scandalo sarebbe non aver cercato se stessi. E alla fine sapremo che ognuno di noi può essere soltanto quello che è. E che il vero splendore è la nostra singola, sofferta, diversità.

8 commenti :

  1. Buongiorno cara,
    ti ho risposto nel mio blog, ma subito mi sono precipitata qui nel tuo mondo. Che dire, hai già fatto aumentare la mia lista di libri da leggere! Mi piace molto la Mazzantini, dopo Venuto al mondo ha catturato la mia attenzione di lettrice, e ora scopro che ha fatto un nuovo romanzo. Mi sa che lo aggiungo ai regali di Natale!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, che bello che sei passata da qui!
      Gli editori fanno di tutto per mandarci in rovina, soprattutto alla fine dell'anno. Però i regali sono sempre garditi.

      Elimina
  2. No la Mazzantini proprio no...è più forte di me, non riesco a mandarla giù! :-(
    Interessante invece il libro di aforismi di Alda Merini (ho letto un suo libro di poesie...molto toccanti e crude, conoscendo la sua storia personale molto travagliata)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della Mazzantini ho letto Mare al mattino e Non ti muovere che ho trovato belli. Lei, da quello che mi hanno raccontato, non è una personcina molto facile. In generale, non ho intenzione di leggere altro delle sue opere.
      La Merini è passione e travaglio interiore.

      Elimina
  3. Babilonia rivisitata sarebbe un bel regalo... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita già solo per la copertina così preziosa.

      Elimina
  4. Che bella la copertina del libro della Merini....
    Adesso posso fare la letterina a Babbo Natale... :-)
    Un bacione!

    RispondiElimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale