venerdì 15 novembre 2013

Il venerdì in libreria #8

Come ogni venerdì ci ritroviamo a conoscere le ultime uscite della settimana. Ho selezionato i libri che mi sembrano più interessanti e forse vorreste comprare. 
Questa settimana trovano spazio Marias, i gialli natalizi della Sellerio, Joanne Harris dopo Chocolate pubblica Le parole di luce, Vanessa e Virginia rivivono nelle pagine di Susan Sellers, ritorna Marsha Mehran (vi ricoradate, i suoi Caffè Babilonia e Pane e acque di rose?) e infine, la piccola casa editrice 66thand2nd pubblica L'eco delle città vuote.
Vi annuncio che le prossime due settimane saranno ricchissime di novità. Seguitemi.
Buon weekend di acquisti librari e di lettura.


Titolo: Il secolo
Autore: Javier Marias
Editore: Einaudi
Pagine: 296
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788806200817
Prezzo di copertina: € 15,00
Data di uscita: 12/11

"Il secolo" è quello attraversato da Casaldàliga, giudice cresciuto in una famiglia di banchieri e diventato poi spia del regime, che, ormai vecchio e costretto all'immobilità in una stanza di Lisbona, ripensa alla vita che sta per lasciare. All'oscuro della guerra civile che si combatte fuori dalle quattro mura del suo rifugio, Casaldàliga si abbandona alla memoria della propria infanzia, nei ricordi della madre austriaca ormai scomparsa, in quelli di un padre bibliofilo truffatore e morto pazzo e in quelli delle "prime corruzioni", in cui iniziarono a manifestarsi i sintomi di un'indole vile e arrivista. "Il secolo" contiene già tutti i grandi temi di Marías, dalla morte del corpo all'immobilismo di un paese, dal processo di reinvenzione della realtà all'ironia in grado di riscrivere i fatti. 


Titolo: Vanessa e Virginia
Autore: Susan Sellers
Editore: Beat
Pagine: 190
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788865591680
Prezzo di copertina: € 12,90
Data di uscita: 13/11

Vanessa e Virginia è la storia di due donne: la celebre scrittrice Virginia Woolf, autrice di capolavori come Gita al faro e La signora Dalloway, e sua sorella Vanessa Bell, pittrice. Cresciute nel perbenismo vittoriano di una famiglia borghese di Londra, le due sorelle lottarono fin dalla gioventù per liberarsene, seguendo ciascuna la propria vocazione artistica; all’inizio del Novecento, intorno a loro si raccolse il famoso «Circolo di Bloomsbury», un gruppo di intellettuali e artisti che avrebbe influenzato radicalmente la cultura inglese ed europea. Narrato dalla voce di Vanessa e strutturato per capitoli che fotografano diversi momenti nella vita delle due sorelle, il romanzo ripercorre il loro rapporto, segnato da complicità, gelosia, competizione, reciproci tradimenti e inestirpabile affetto. Dai giochi dell’infanzia ai primi esperimenti creativi, a un’età adulta segnata da matrimoni, amanti e figli, lutti dolorosi, successi e fallimenti – fino, nel caso di Virginia, alla depressione e al suicidio – veniamo trasportati in un mondo complesso e affascinante che Vanessa, in quanto pittrice, racconta con un occhio particolare per le luci, i colori, le immagini.


Titolo: Regalo di Natale
Autore: Autori vari
Editore: Sellerio
Pagine: 320
Genere: Giallo
EAN: 9788838931215
Prezzo di copertina: € 14,00
Data di uscita: 14/11

Il bello di un regalo è la sorpresa, e in ogni sorpresa può nascondersi un segreto, un mistero, e, perché no, anche un delitto. I nostri eroi ritornano. Dopo averli visti all’opera la notte del 25 dicembre nella festa familiare per eccellenza, li abbiamo seguiti per il capodanno, tra un botto di fine anno e un delitto di mezzanotte; ma non li abbiamo lasciati neanche per il ferragosto, stremati dal caldo e illusi di potere, almeno per un giorno, mettere da parte il lavoro. Ora i nostri investigatori, i detective di casa Sellerio, si trovano alle prese con dei casi accomunati da un’unica questione: il regalo di Natale. Che si tratti di un dono per sdebitarsi, che venga recapitato da uno sconosciuto, o che si confonda con un pacco destinato ad altri, è il dono natalizio, l’abitudine più profana e consumistica legata alla festa del 25 dicembre, al centro di questi cinque racconti gialli. Oltre a Petra e Fermín, che Alicia Giménez-Bartlett non separa neanche in questa circostanza, a Rocco Schiavone, tormentato commissario trasteverino, al detective dilettante Amedeo Consonni della Casa di Ringhiera i cui condomini Recami segue da un appartamento all’altro, ai vecchietti del BarLume di Pineta, questa volta si sono voluti cimentare a risolvere un enigma anche il soprintendente Harpur con il suo superiore Assistente Commissario Capo Iles, gestori del disordine nella zona grigia tra legge e crimine nell’Inghilterra del sud di Bill James. Ecco allora che a ognuno di loro capita un caso che ha a che fare con i doni natalizi, e non saranno così facili da risolvere. Dovranno infatti mettere in gioco le loro strategie, che sono assai diverse quando non opposte, per venirne a capo. Pare ci abbiano preso gusto gli investigatori a ritrovarsi tutti insieme attorno a un caso e il gruppo ha fatto proseliti se altri si sono aggregati. Testi di Alicia Giménez-Bartlett, Bill James, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami.


Titolo: Le parole di luce
Autore: Joanne Harris
Editore: Garzanti
Pagine: 600
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788811670490
Prezzo di copertina: € 18,80
Data di uscita: 14/11

Maddy e Maggie hanno la stessa età, ma non potrebbero essere più diverse. Maddy è coraggiosa e ribelle; Maggie, invece, ama le regole e la disciplina. La sua passione sono i libri antichi. E solo immersa tra quelle pagine che riesce a non sentirsi sola. Eppure c'è qualcosa di misterioso che unisce le due ragazze nel profondo. Un marchio sulla loro pelle: una runa. Un simbolo considerato da tutti una maledizione, un flagello. Perché nel mondo dove vivono Maddy e Maggie la magia è proibita. Giocare è vietato. E sognare è considerato il più terribile dei peccati. Ma c'è qualcuno che non ha paura di quel segno antico. Adam, un sorriso che toglie il fiato e due occhi azzurri impenetrabili dietro cui si nasconde un oscuro passato. All'inizio Maggie cerca di allontanarlo, ma poi non riesce a resistere alla forza sconosciuta che la attira verso di lui: il ragazzo è l'unico a conoscere il segreto scritto nella runa. Un segreto che parla di lei, delle sue origini e della scomparsa della sua famiglia. Un segreto che custodisce una minacciosa profezia che sta per compiersi: il loro mondo e il loro amore sono in pericolo. Maggie è la sola in grado di difenderli. Ma per farlo deve essere pronta ad accettare il suo destino. Un destino che la lega in modo indissolubile a Maddy. Le due ragazze hanno bisogno luna dell'altra. Finalmente sono vicine come non mai, ma allo stesso tempo inesorabilmente lontane. 


Titolo: Istituto di bellezza Margaret Thatcher
Autore: Marsha Mehran
Editore: Neri Pozza
Pagine: 224
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788854506534
Prezzo di copertina: € 16,50
Data di uscita: 14/11

 Teheran. Primavera 1982. Quando in Iran scoppia 1’ennesimo attentato, Zadi abbandona l'hammam in cui lavora, prende la figlia Maryam e sale su un aereo diretto a Buenos Aires. Ad attenderla nel palazzo al numero 1796 dell'Avenida Florida, c'è la signora Haji, proprietaria di un istituto di bellezza fatto in casa. Sede, in passato, dell'accademia delle Belle Arti della città, l'edificio che ospita ora l'istituto è solo un condominio abitato da profughi iraniani come Zadi. Così, quando la nuova arrivata propone a Haji di riunirsi ogni settimana per leggere insieme nella loro lingua e ripensare alla loro terra natale lontana, magicamente il condominio si anima, riportando a galla le storie dei suoi inquilini. Quella della signora Haji, ad esempio, che ha girato il mondo con il grande amore della sua vita e ha appreso i segreti della “danza rotante” dei dervisci. O quella del Capitano Soheil Bahrami, che dopo un periodo trascorso nella prigione di Farvin, vive ora con la figlia Sheema, una studentessa di medicina innamorata di una compagna di corso. E ancora, quella di Parastoo, l'apprendista di Haji, sposata con un uomo che le ha fatto credere di possedere una fortuna e poi l'ha abbandonata; oppure quella di Homa e Reza, che di giorno lavorano al mercato e la sera dipingono miniature; o, infine, quella del giovane e attraente rivoluzionario Houshang, infatuato di Zadi. E mentre l'Inghilterra di Margaret Thatcher dichiara guerra all'Argentina per le Falkland, una nuova inquilina fa il suo arrivo al numero 1796 dell'Avenida Florida. Dice di chiamarsi Khanoum Soltani, ma somiglia moltissimo alla poetessa iraniana Farzaneh Farangi. E tra amori segreti, confessioni commoventi e ricordi di un tempo perduto per sempre, saranno proprio le parole di Farzaneh a spingere gli inquilini a smetterla di vivere nel passato e a cominciare finalmente la loro vita nuova in Argentina.


Titolo: L'eco delle città vuote
Autore: Madeleine Thien
Editore: 66thand2nd
Pagine: 272
Genere: Narrativa internazionale
EAN: 9788896538654
Prezzo di copertina: € 16,00
Data di uscita: 14/11

 Montréal. Hiroji, brillante scienziato giapponese, sparisce all’improvviso dopo essersi messo alla ricerca del fratello, medico della Croce rossa disperso in Cambogia all’epoca dei Khmer rossi. Nella sua casa, ora vuota, si trasferisce Janie, la sua collaboratrice più stretta. Ricordi sepolti cominciano a farsi strada nella sua mente. Tra le mura della casa di Hiroji riaffiorano le storie del medico scomparso, del fratello scienziato che segue le sue tracce e di Janie, bambina a Phnom Penh, che assiste all’arresto del padre e viene deportata insieme alla madre e al fratello in un campo di prigionia. Un viaggio neurologico nella memoria profonda aiuterà Janie a riconnettersi con il passato familiare e a ritrovare l’amore per il marito e il figlio.


Nessun commento :

Posta un commento

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale