venerdì 18 aprile 2014

Il venerdì in libreria #19

Largo agli uomini! Si potrebbe intitolare così la rubrica di oggi, visto l'alta concentrazione di uscite di autori: vorrà significare che sbocciano a primavera... Chissà! 
Vi segnalo solo il ritorno alla narrativa di Milena Agus (Maldipietre, La contessa di ricotta), sempre per Nottetempo, insieme a Luciana Castellino per raccontare di una vicenda italiana. 
Buona lettura! 
E buona Pasqua!


Titolo: Cazzima
Autore: Stefano Crupi
Editore: Mondadori
Pagine: 252
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 16,00 - € 7,99
Data di uscita:15/04

In una Napoli assolutamente autentica, brulicante e famelica, con il suo caos perenne e una folla eterogenea ad animare i suoi vicoli stretti, il giovane Sisto, insieme all'amico Tommaso, detto "profumo", commette l'errore di dar vita a un piccolo traffico di droga destinato a una ristretta cerchia di facoltosi clienti. I due ragazzi credono di potersi arricchire indisturbati, trascorrendo la loro vita tra pomeriggi nella sala giochi e serate anfetaminiche, ma non hanno fatto i conti con Cavallaro, il potente boss che tutto vede e tutto comanda. Sarà solo grazie allo zio di Sisto, Antonio, suo padre putativo ed eminente personalità criminale all'interno del quartiere, che il ragazzo avrà salva la vita, a patto però di macchiarsi di un peccato bruciante, capace di segnarlo profondamente. Come riuscirà a liberarsi dal giogo che lo tiene legato a doppio filo alle sue colpe? Esiste un modo per rimediare e rinascere? L'incontro casuale con una ragazza getterà una luce diversa sulla vita di Sisto e lo spingerà verso una nuova direzione, più consapevole, più adulta, capace di farlo crescere e maturare. Cazzìmma racconta il punto di vista di una gioventù senza scopi, abulica, che si consegna agli eventi soffocando ogni sussulto di ribellione, nella convinzione che le cose capitino, e che non ci sia nulla da fare, quasi a esprimere implicitamente quel fatalismo tutto partenopeo con cui certi comportamenti sono accettati e considerati immutabili. 

Titolo: Roderick Duddle
Autore: Michele Mari
Editore: Einaudi
Pagine: 496
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 22,00 - 10,99
Data di uscita: 15/04


Figlio di una prostituta, Roderick cresce tra furfanti e ubriaconi all'Oca Rossa, locanda con annesso bordello. Quando la madre muore il signor Jones, il proprietario, pensa bene di cacciarlo: quello che entrambi ignorano è che nel destino di Roderick c'è un'immensa fortuna, poiché è l'unico erede della nobile famiglia Pemberton. Il ragazzino si ritrova alle calcagna una folla di balordi, mentecatti, loschi uomini di legge e amministratori, assassini, prostitute, suore non proprio convenzionali, ognuno deciso a impadronirsi in un modo o nell'altro di una parte del bottino. E cosi Roderick fugge, per terra e per mare, in un crescendo di imprevisti, omicidi, equivoci e false piste.


Titolo: Breve come un sospiro
Autore: Anne Philipe
Editore: e/o
Pagine: 128
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: € 12,00 - €8,99
Data di uscita: 16/04


L’autrice è la moglie di Gérard Philipe, uno dei grandi attori francesi del novecento, un mito come James Dean, scomparso in giovane età per una malattia incurabile. sua moglie Anne, attrice anche lei e madre dei loro due bambini, racconta la storia del loro amore, poi della sua malattia e infine del dopo: la disperazione, la solitudine e poi la lenta ripresa e il riaffacciarsi alla vita. Anne rievoca il loro incontro, i momenti felici, la vitalità di lui, con parole poetiche e commoventi. scava nel mistero della perdita: quell’oscillare continuo tra voluttà del ricordo e necessità di dimenticare per poter ricominciare a vivere. Questa altalena di sentimenti è raccontata benissimo dall’autrice. Ma il libro è soprattutto una magnifica storia d’amore che ha commosso centinaia di migliaia di lettori da quando fu pubblicato per la prima volta nel 1963.


Titolo: La trasparenza del buio
Autore: Roberto Pazzi
Editore: Bompiani
Pagine: 240
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 14,00 - € 9,99
Data di uscita: 16/04


Quando a 65 anni Giovanni, professore universitario, incontra Luca, 30 anni, ferrarese, in una sauna di Verona, fra i due nasce un grande amore; per un'intera settimana si inseguono al cellulare, raccontandosi la propria vita e programmando incontri futuri. Inizialmente, Giovanni non riesce a essere fedele e vive un momento di fuga e inganno con un designer parigino, Pierre. Ma quando, qualche tempo dopo, un suo studente lo seduce, Giovanni lo respinge gentilmente; il rapporto con Luca è diventato un vero amore. Tuttavia, l'amore forse non è mai abbastanza. Luca chiede un prestito a Giovanni, lui si rifiuta, e Luca che ha bisogno di quei soldi va a trovare un suo ex. Di ritorno, la sua vita si spezza in un incidente d'auto. Per Giovanni, gli anni a venire restano ancorati al ricordo di Luca. Attraverso la scrittura cerca di superare il suo senso di colpa. 
Titolo: Vita migliore
Autore: Nikola P. Savic
Editore: Bompiani
Pagine: 288
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 12,00 - € 4,99
Data di uscita: 16/04


Il romanzo rivelazione che ha vinto la prima edizione di Masterpiece. Per il giovane Deki, appena adolescente, Belgrado è la città che riassume le contraddizioni di un paese che sta per esplodere. Istintivamente estraneo alla retorica del regime comunista, il ragazzo scopre un mondo diverso trasferendosi in Italia, a Venezia, per seguire il padre. Quando Tito muore e la Jugoslavia si frantuma, la famiglia deve rientrare a Belgrado. Deki, con i pugni e l'amore nelle vene, impara dagli amici e dalla strada come difendere il proprio orgoglio, mentre i sorrisi delle ragazze accendono la sua fantasia. Un romanzo esplosivo come una musica balcanica, che racconta la scoperta dell'età adulta con una voce affilata.

Titolo: Fulmine
Autore: Lello Gurrado
Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 207
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina: € 15,00
Data di uscita: 17/04

Viene al mondo in automobile, nel bel mezzo di un furibondo temporale, e Fulmine è il nome che la sua mamma ragazza gli dà. Cresce sotto il sole di Puglia, scalpita, vuole racimolare i soldi per andare lontano; raccogliendo olive e pomodori si scontra per la prima volta con l’ingiustizia degli uomini. Sulla strada che lo porta a nord, vede un muratore cadere da un ponteggio senza protezione; nel paesetto veneto dove approda, soccorre ragazzini dalla pelle nera malmenati a colpi di spranga. Davanti a questi torti, Fulmine non può chiudere gli occhi, non li accetta: vuol dire no, vuol dire basta. “Non posso stare bene se non faccio qualcosa per cambiare il mondo” confida nella notte alla sua dolce ragazza innamorata. Invoca silenziosamente i suoi eroi: Nelson Mandela, Martin Luther King e Malcolm X. Gli spiegano che è sempre perdente, la battaglia di un uomo solo. Chiama a raccolta il suo professore d’italiano delle medie, che gli aveva raccontato così bene gli errori della Storia: nella cucina di Giuliano Santamaria, il suo vecchio professore, nasce il progetto invincibile, la protesta ‘violenta e pacifica’ che si propagherà a macchia d’olio e metterà in mutande i potenti. Segnando il suo destino.

Titolo: Guardati dalla mia fame
Autore: Milena Agus, Luciana Castellino
Editore:  Nottetempo
Pagine:208
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina: €15,00
Data di uscita: 24/04

È forse la prima volta che un avvenimento, in questo caso un efferato delitto, viene raccontato in uno stesso libro da due voci contrapposte che entrano nella pelle della vittima o dell’aggressore. Nella Puglia del dopoguerra, terra di passaggio dove si incontrano reduci, transfughi, tedeschi e alleati, in occasione di un comizio di Giuseppe Di Vittorio, politico e sindacalista, avviene un linciaggio. Milena Agus e Luciana Castellina entrano nei fatti, ciascuna con la propria passione e la propria ragione, minuziosamente documentate. Milena Agus penetra nel palazzo delle vittime, e le ricrea con la sua smagliante e amorosa immaginazione, mentre Luciana Castellina ricostruisce la storia di quegli anni, assai poco nota, e le circostanze che fecero di una folla di poveri braccianti e delle loro donne dei feroci assassini: una all’interno, l’altra all’esterno, in due superfici che si toccano senza conoscersi, il palazzo e la piazza, e che quando vengono a contatto, esplodono.


Titolo: La magia di un Buongiorno
Autore: Massimo Gramellini
Editore: Longanesi
Pagine: 304
Genere: Giornalismo
Prezzo di copertina/ebook: € 14,90 - € 9,99
Data di uscita: 24/04


«Fin dall’infanzia, la scrittura è l’unico gesto quotidiano che riesca a trasmettermi serenità. Nella vita privata rimango un timido che sconfina nell’imbranataggine. In televisione mi agito e mangio le parole. Ma ogni sera, appena infilo la cuffia e la musica inizia a scorrermi nelle vene, le dita si muovono sulla tastiera del computer come se seguissero un tragitto inesorabile. Questa è una selezione dei Buongiorno che da quindici anni scrivo in fondo alla prima pagina del giornale con cui felicemente convivo: La Stampa. Sono trecentosessantacinque, come i giorni di un almanacco dove i sorrisi si alternano ai sospiri e gli scatti di indignazione agli sberleffi, lasciando sempre una finestrella aperta per i sogni di passaggio che avessero voglia di entrare. Il Buongiorno funziona soltanto se ha la leggerezza e l’imprevedibilità di un corsivo. Cioè soltanto quando è scritto con amore. Alludo all’amore dell’artigiano che rimane mezz’ora di più al tavolo di lavoro per piallare un aggettivo o sostituire una metafora traballante. Altro che mago. Sono un manovale che ogni giorno si monta la testa e pensa di poter fabbricare un mondo migliore con le sue parole. Un’illusione, certo. Ma se non la credessi vera, mi passerebbe la voglia di provarci.»


Titolo: Gli angeli muoiono nelle nostre ferite
Autore: Yasmina Khadra
Editore: Sellerio
Pagine: 436
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: 16,00 - 10,99
Data di uscita: 30/04

Siamo in Algeria nel 1937, e un ragazzo di 27 anni, arabo e musulmano, è in carcere ad aspettare l’inferno. Entriamo subito nell’animo di questo giovane, e intravediamo qual è stata la sua vita. Dall’infanzia in una bidonville al percorso oscuro che lo condurrà fino a qui. La storia di Turambo, è narrata in tre parti, ognuna con il nome di una ragazza. Turambo cresce nell’Algeria coloniale degli anni Venti, e il suo destino è quello di un miserabile. Ma è bello, forte, passionale, dotato di un raro candore, che attira simpatie immediate. Grazie a questo dono riesce a varcare le porte del mondo francese, abitualmente vietato agli arabi. E poi possiede un gancio sinistro potente e veloce. Il suo successo sul ring gli porta fama e denaro, ma come tutti i puri di cuore odia la violenza e sogna l’amore. Nessun trofeo riesce a scaldare la sua anima come lo sguardo di una donna. Prova un amore segreto per la cugina Nora, la prima donna nella sua vita. La seconda, Aida, una prostituta, lo inizia ai piaceri della carne. La terza, Louise, è la figlia dell’uomo che vuole fargli vincere il titolo di campione di Francia. Poi arriva Irene: una donna libera e indipendente, che gli spiega che la passione vera può sbocciare solo se c’è assoluto rispetto e fiducia. Sospeso tra durezza e purezza, come il suo personaggio, il romanzo ritrae sogni e tensioni, l’ostinazione e la rassegnazione, la rivalità tra berberi e arabi, il peso opprimente della cultura europea, e soprattutto la condizione femminile in un mondo in cui una donna felice significa solo una moglie feconda, fedele, devota. È il ritratto di un uomo, di quattro donne, di una città e di una società intera, che ha molto da svelare sulle tensioni di oggi.

Titolo: Un comunista in mutande
Autore: Claudia Piñeiro
Editore: Feltrinelli
Pagine: 160
Genere: Giallo
Prezzo di copertina/ebook: € 14,00 - € 9,99
Data di uscita: 30/04

Una ragazzina di tredici anni ricorda l’estate del 1976 a Burzaco, in provincia di Buenos Aires. Fa molto caldo e per il padre, rivenditore di ventilatori, questa è una fortuna. Appartenente alla piccola borghesia argentina, la ragazza gode di una vita serena, come tante sue coetanee: la piscina con le amiche, la nonna col pollaio in fondo al giardino, le vivaci riunioni di quartiere per rivendicare il primo monumento alla bandiera. Ma quell’estate tutto cambia, e quando il golpe militare destituisce Isabelita Perón a favore di un “governo d’emergenza” è l’inizio della dittatura e della paura per il padre così amato. Paura dovuta al fatto che è un comunista dichiarato, seppur del genere romantico, utopico, non del tipo attivo nelle lotte politiche. Ma sono tempi pericolosi, in cui anche solo un sospetto può essere fatale. L’ultimo romanzo di Claudia Piñeiro è un flashback della sua infanzia, un omaggio al padre che fonde fatti e finzione e che diventa un magistrale romanzo sulla giovinezza, il ritratto di un’epoca, di una classe sociale e di un paese.


Titolo: Pantera
Autore: Stefano Benni
Editore: Feltrinelli
Pagine: 112
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 12,00 - € 6,99
Data di uscita: 30/04


L’Accademia dei Tre Principi è una sala da biliardo. È un sotterraneo, un antro favoloso, dove sotto lo sguardo cieco del saggio Borges incrociano le stecche giocatori leggendari come il Puzzone, Elvis, Tremal-Naik, la Mummia, il Professore e Tamarindo. Si svuotano portacenere e si tiene il conto delle battaglie. In quel mondo di soli maschi un giorno fa il suo ingresso Pantera, “snella, flessuosa, pallida”, e la leggenda varca i confini. Quando i migliori cadono, come in un poema cavalleresco i campioni cominciano ad arrivare da lontano. Uscita dal suo racconto, Pantera porge il testimone ad Aixi, una ragazzina innamorata del suo mare, protagonista di una nuova sfida inondata di luce e di mistero.


Titolo: Un'idea di felicità
Autore: Luis Sepúlveda, Carlo Petrini
Editore: Guanda
Pagine: 168
Genere: Filosofia
Prezzo di copertina/ebook: € 13,00 - € 8,99
Data di uscita: 30/04


La felicità è ancora di questo mondo? In un’epoca frettolosa e spesso cupa, dai ritmi di vita e di lavoro innaturali, dov’è finito il tempo per la vita, per la persona, per la condivisione? C’è ancora, è la risposta di Luis Sepúlveda e Carlo Petrini, purché sappiamo trovarlo, rubando ai nostri giorni frenetici lo spazio per far germogliare un seme, per scambiarci un aneddoto spezzando il pane, o per fare la nostra parte nella battaglia per un mondo più sostenibile e generoso. Dall’Amazzonia al cuore dell’Africa, dall’esperienza amara dell’esilio all’abbraccio collettivo di Terra Madre, ricordi e pensieri di due autori d’eccezione si intrecciano in una conversazione che attraversa attualità e letteratura, gastronomia e politica, difesa della natura e della tradizione. Tra incontri e racconti, storie di grandi leader e di piccoli eroi del quotidiano, Petrini e Sepúlveda ci guidano alla ricerca di quel diritto al piacere che è oggi il più rivoluzionario, democratico, umano degli obiettivi. Con la lentezza e la saggezza della lumaca, però. Perché anche noi possiamo smettere di correre verso una destinazione ignota, e ricominciare pienamente a esistere.

2 commenti :

  1. Michele Mari non me lo faccio assolutamente scappare, è semplicemente straordinario ;-) Anche Gurrado mi attira, ho già avuto modo di apprezzarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco entrambi per fama, ma non ho mai letto nulla di loro.

      Elimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale