venerdì 9 maggio 2014

Il venerdì in libreria #20

Buongiorno,
ieri è iniziato il Salone del libro di Torino e credo che il clima di fibrillazione si senta anche sulle uscite editoriali che interessano questo mese.
Ritornano Paolo Giordano per Eianudi, Paolo Di Paolo per Rizzoli, Simonetta Agnello Hornby parla della sua Londra, Jonathan Franzen con Il progetto Kraus.
C'è l'esordio di Raffaella Silvestri, finalista a Masterpiece, con La distanza da Helsinki. E poi, ci sono tante altre novità dalle case editrici consolidate e da quelle emergenti, come Sur che pubblica La città assente di Ricardo Piglia, Tunué apre la collana di narrativa a Sergio Peter e a Jacopo Barison. 
Sono tante le novità legate all'ambito editoriale propriamente detto: libri che percorrono la storia del Salone, che celebrano la vittoria di undici librerie indipendenti sulle catene, che trattano della pericolo dei libri. 
Maggio, si sa, è il mese dei libri.

Titolo: Il nero e l'argento
Autore: Paolo Giordano
Editore: Einaudi
Pagine: 128
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 15,00 - € 9,99
Data di uscita: 06/05


È dentro le stanze che le famiglie crescono: strepitanti, incerte, allegre, spaventate. Giovani coppie alle prime armi, pronte ad abbracciarsi o a perdersi. Come Nora e suo marito. Ma di quelle stanze bisogna prima o poi spalancare porte e finestre, aprirsi al tempo che passa, all'aria di fuori. "A lungo andare ogni amore ha bisogno di qualcuno che lo veda e riconosca, che lo avvalori, altrimenti rischia di essere scambiato per un malinteso". E così che la signora A., nell'attimo stesso in cui entra in casa per occuparsi delle faccende domestiche, diventa la custode della loro relazione, la bussola per orientarsi nella bonaccia e nella burrasca. Con le pantofole allineate accanto alla porta e gli scontrini esatti al centesimo, l'appropriazione indebita della cucina e i pochi tesori di una sua vita segreta, appare fin da subito solida, testarda, magica, incrollabile. "La signora A. era la sola vera testimone dell'impresa che compivamo giorno dopo giorno, la sola testimone del legame che ci univa. Senza il suo sguardo ci sentivamo in pericolo".

Titolo: La distanza da Helsinki
Autore: Raffaella Silvestri
Editore: Bompiani
Pagine: 252
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 12,90 - € 4,99
Data di uscita: 07/05


Viola e Kimi non potrebbero essere più diversi. Lei vive a Milano, ha 15 anni molto inquieti, è disordinata e sempre in ritardo. Lui è finlandese, alto e timidissimo, fissato per l'ordine e sempre a disagio. Quando si conoscono a Londra durante un corso d'inglese scoprono di essere, ciascuno a suo modo, isolati dai coetanei e dal mondo che li circonda. E fra loro nasce un amore difficile, segnato dai silenzi più che dalle parole e destinato a turbare la vita di entrambi. "La distanza da Helsinki' racconta le vite irrisolte di Viola e Kimi, lo spazio di un abbraccio che si rompe e si riallaccia negli anni, due ragazzi che si perdono e si inseguono a distanza, tentando di diventare adulti insieme.

Titolo: Tutte le speranze. Indro Montanelli raccontato da chi non c'era
Autore: Paolo di Paolo
Editore: Rizzoli
Pagine: 224
Genere: Biografia
Prezzo di copertina/ebook: € 17,00 - € 9,99
Data di uscita: 07/05

Un ragazzino di quindici anni, di “un Midwest intorno a Roma”, tutte le mattine compra il giornale e ne conserva ogni copia con cura religiosa. Perché su quel giornale scrive qualcuno, un signore ormai ottantenne, che ammira come il suo personale Grande Gatsby. Il ragazzino ruba la macchina da scrivere del nonno e inizia a mandargli lettere firmandosi una volta Alessandro Manzoni, un’altra volta Karl Marx. E quando la penna più prestigiosa del “Corriere della Sera” gli risponde pubblicamente nella sua rubrica, il ragazzino – che si chiama Paolo Di Paolo – non crede ai propri occhi. Poi un giorno squilla il telefono di casa, e una voce profonda e imperiosa dice: «Sono Montanelli». È soltanto uno degli episodi raccontati in questo libro che è il sentito omaggio a un maestro del Novecento. Ma cosa ci può insegnare, oggi? Che le speranze nascono dalle idee, innanzitutto. Che la libertà è solitudine, perché l’indipendenza e il successo dipendono sempre dalle proprie scelte. Che per guadagnarsi spazio nel mondo serve essere ostinati e, mentre il mondo cambia, cambiare rimanendo se stessi. Che si può sbagliare idea, accusare il colpo e ripartire da zero. Nella scrittura precisa e avvolgente di Di Paolo, la vita inimitabile di Montanelli diventa un film di cui godersi ogni scena: quelle più eroiche, quelle che strappano sorrisi, ma anche quelle che fanno discutere. Con un’unica certezza: Montanelli non ha mai voluto mettere d’accordo nessuno. 

Titolo: Un romanzo di carta. Storia del Salone del libro di Torino
Autore: Roberto Moisio
Editore: Marsilio
Pagine:  300
Genere: Giornalismo
Prezzo di copertina/ebook: € 18,50 - € 9,99
Data di uscita: 07/05


Un libraio giramondo, Angelo Pezzana. Una vicepresidente della Regione, Bianca Vetrino, che ascolta i giovani. Un commercialista audace, Guido Accornero, innamorato dei libri. È in questa strana alleanza, che nasce nel 1987 l’idea di un Salone del Libro. Un anno dopo inizia una storia che ha fatto crescere e consolidare un appuntamento che si rinnova da ventisette anni e che ha visto protagonisti i grandi e i piccoli editori, i maestri del pensiero e i polemisti del momento. Che ha visto passare sotto le volte del Lingotto, tutta la cultura italiana e buona parte della letteratura internazionale. Un luogo aperto alle novità, come è nel DNA dei due leader che lo conducono, Rolando Picchioni ed Ernesto Ferrero.

Titolo: La mia Londra
Autore: Simonetta Agnello Hornby
Editore: Giunti
Pagine: 272
Genere: Autobiografia
Prezzo di copertina/ebook: € 16,00 - € 9,99
Data di uscita:07/05


Tra autobiografa e racconto dei luoghi più amati della capitale inglese, dagli anni Sessanta a oggi, l'autrice insegue una Londra che rapida si trasforma ma mantiene le sue radici più profonde. Mentre la memoria riannoda i suoi fili, catapultata nella capitale per un soggiorno di studio per imparare l'inglese fino alla scelta definitiva di Londra come luogo della vita e di lavoro, Simonetta Agnello Hornby mette a nudo alcuni momenti cruciali della sua esistenza (il matrimonio, due figli, la professione di avvocato) e cattura l'anima "vera" della città. Un'anima che si nasconde e si svela soprattutto nelle passeggiate nei parchi, nella scoperta di piccoli musei, nelle chiese meno appariscenti, nei ristoranti etnici, nel dialogo con le comunità straniere che affollano il quartiere di Brixton dove per tanti anni ha operato il suo studio di avvocato per minori, e ancora nell'amatissima casa di una vita a Dulwich, nel monumentale quartiere di Westminster e a tu per tu con il fascino intramontabile della City.

Titolo: I libri sono pericolosi
Autore: Pierluigi Battista
Editore: Rizzoli
Pagine: 200
Genere: Studi editoriali
Prezzo di copertina/ebook: € 11,00 - € 8,99
Data di uscita: 07/05

La storia è costellata di libri dati alle fiamme, nascosti, clandestini. Dai roghi dell’Inquisizione a quelli dei talebani, dalla censura politica a quella moralista, dalle minacce dei fanatici a quelle dei criminali. Ma chi sono i nuovi censori? Chi brucia i libri lo fa in nome di dottrine contenute in altri libri. C’è del metodo nel fanatismo dogmatico e ideologico, c’è cultura nel tentativo di annientamento della cultura. Molto più di quanto non ci sia nella retorica dolciastra degli appelli a “leggere”. I libri fanno paura se li si prende sul serio.

Titolo: Le galline pensierose
Autore: Luigi Malerba
Editore: Quodlibet
Pagine: 112
Genere: Racconti
Prezzo di copertina: € 12,00
Data di uscita: 07/05


Un libro dove le galline pensano, parlano, progettano e si danno da fare, sempre ad imitazione e in concorrenza con gli esseri umani, moltiplicandone la comica stupidità e il sempre fallimentare anelito filosofico. Sono 146 brevissime storielle, più 9 inedite composte da Malerba nel 2008 da aggiungere alla precedente edizione Mondadori 1994 (la prima è Einaudi 1980). Italo Calvino ha scritto che queste storielle sulle galline stanno tra il leggero umorismo del nonsense e la vertigine metafisica degli apologhi zen.

Titolo: La voce dei libri. Undici strade per far libreria
Autore: a cura di Matteo Eremo
Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 288
Genere: Studi editoriali
Prezzo di copertina: € 12,00
Data di uscita:08/05


Un gatto seduttore a Pietrasanta, corsi di uncinetto e birre artigianali nel centro di Roma, fotografie di luce nell'acqua e nelle nuvole a Torino: non di soli libri vive la libreria. Hanno ricette di filtri e pozioni magiche certe libraie di Pisa, han dato il nome alla fermata del tram i librai storici di Vicenza. Una libraia di Empoli ha un passato da terzino di spinta, un libraio di Pinerolo si tempra correndo nel deserto. Quando i libri ti si aprono attorno come cento fiori irresistibili, è dolce e anche un po' strano innamorarsi di una libreria a Milano. Se a Palermo vuoi andare in spiaggia con un libro, scegli anche il pareo in libreria. Potrebbe alimentare una centrale elettrica a emozioni una libraia di Messina; battono moneta i librai di Bellinzona.

Titolo: Il progetto Kraus
Autore: Jonathan Franzen
Editore: Einaudi
Pagine: 248
Genere: Saggio
Prezzo di copertina/ebook: € 19,50 - € 10,99
Data di uscita: 13/05


È destino dei profeti restare a lungo inascoltati. All'alba del Ventesimo secolo Karl Kraus attaccava i bastioni della società dell'informazione sulla pagine della sua rivista satirica "Die Fackel" ("La Fiaccola"), con una penna al vetriolo che gli procurò la stima di personaggi del calibro di Benjamin, Broch, Canetti, e la diffidenza di (quasi) tutti gli altri. L'immagine di autore ostico ebbe la meglio su quella del brillante polemista, e l'opera di Kraus fu relegata ai margini della letteratura europea, sopravvivendo alle generazioni solo grazie a pochi illustri (e illuminati) estimatori. Tra loro, c'è oggi Jonathan Franzen, legato a Kraus da una profonda affinità: con lo spirito critico e sarcastico tipico dell'autore viennese, Franzen rilegge e annota ne "Il Progetto Kraus" tre dei suoi più importanti saggi. E, proprio come avrebbe fatto Kraus, trova nei suoi testi l'occasione per ragionare sui temi che più gli stanno a cuore: il rapporto tra forma e contenuto, l'influenza della tecnologia, il vincolo malsano che lega i media e la politica. 

Titolo: La città assente
Autore: Ricardo Piglia
Editore: Sur
Pagine: 190
Genere: Giallo
Prezzo di copertina: € 15,00
Data di uscita:15/05

Facendo ricerche per un articolo, Junior si imbatte in un mistero che turba l’intera città: un museo e la strana macchina che vi è custodita. Si tratta di un generatore di storie, progettato dal grande Macedonio Fernández, nelle quali si delinea una cartografia alternativa di Buenos Aires. Ambientato in un futuro che assomiglia al passato recente della storia argentina, il romanzo gioca con i generi letterari unendo poliziesco, fantascienza e storia d’amore. Con grande maestria e uno stile impeccabile, Piglia costruisce una complessa narrazione che rende La città assente una delle migliori sfide della letteratura contemporanea.

Titolo: Un albero pieno di orsi
Autore: Gerard Dureell
Editore: Neri Pozza
Pagine: 240
Genere: Viaggio
Prezzo di copertina: € 14,50
Data di uscita: 15/05

Un albero pieno di orsi è il resoconto di un viaggio che l’autore e biologo naturalista compì con la moglie Jackie nel 1962, attraversando Nuova Zelanda, Australia e Malesia con il proposito di realizzare un documentario per la BBC sulla fauna selvatica. Come tutti i lavori di Durrell, anche questo libro è una scintillante moneta a due facce. Da un lato, la poesia che l'autore usa come nessun altro nel descrivere gli animali, quasi fossero specchi in cui l'uomo può vedere se stesso (come quando li definisce “malinconici” o “ballerini professionisti”) e il suo celebre senso dell'umorismo con cui informa il lettore dei contrattempi con i trasporti, degli acquazzoni improvvisi o di cameraman che soffrono il mal di mare. Dall'altro lato, però, c'è anche un proposito più rigoroso e più serio: scrivere un libro “ecologico” che metta al corrente i lettori delle specie a rischio di estinzione.


Titolo: Stalin + Bianca
Autore: Iacopo Barison
Editore: Tunué
Pagine: 112
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina: € 9,90
Data di uscita: 15/05


Stalin è un ragazzino di periferia, sta per compiere diciotto anni. Ha capelli corti, baffi enormi che gli sono valsi il soprannome e gravi problemi nella gestione della rabbia. Il suo quartiere è “un’intera palette di grigio”, dove ogni cosa sembra ripetersi all’infinito, e lui trascorre le giornate con Jean, un vecchio depresso che lo sfrutta subdolamente, oppure con Bianca, una ragazza cieca verso cui nutre un amore platonico. Quando, in seguito a un litigio, Stalin malmena il suo patrigno, le circostanze lo spingono a scappare di casa, portando Bianca con sé: i due attraverseranno una nazione sull’orlo del baratro, costruita sulle macerie dell’immaginario contemporaneo.

Titolo: Dettato
Autore: Sergio Peter
Editore: Tunué
Pagine: 112
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina: € 9,90
Data di uscita: 15/05


 Come si gioca a nascondino da soli? Un bambino cerca un riparo dalla morte del padre e trova nell’aria le voci dei matti, degli animali, dei vecchi e delle donne che popolano i luoghi marginali di una sperduta valle di montagna. Riti collettivi di addio all’inverno, campane ferme, racconti orali, cadute, incantamenti e ossessioni animano il sorprendente romanzo d’esordio di Sergio Peter che, ispirandosi alla lezione del Celati di Narratori delle pianure e del Calvino delle Città invisibili, dà vita a un ritorno a casa che è anche viaggio iniziatico nei territori della memoria.

3 commenti :

  1. Ehm...due (e dico due come minimo) li voglio assolutamente. Devo solo decidere quale comprare prima: a quale dei due Paolo dare la precedenza? Giordano o Di Paolo? This is the question!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella domanda: dipende con quali dei due hai maggiori affinità elettive. Secondo me, quello di Giordano è bello tosto.

      Elimina
  2. Maggio che mese favoloso, le case editrici si fanno in quatto per far uscire tutto in questo periodo (anche perché poi arriva la "torrida" estate dove l'unica "oasi" commerciale sarà qualche best seller alla 50 shades) e di titoli ce ne sono in quantità. Tra quelli proposti, mi incuriosisce Franzen e Paolo di Paolo...

    RispondiElimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale