venerdì 20 giugno 2014

Il venerdì in libreria #23

L'ultima carrellata di novità editoriali di fine giugno. Le proposte che vi presento sono eterogenee, dalla narrativa ai gialli, dai libri per bambini ai racconti.
Vi ricordo i tanti festival letterari e l'appuntamento con #Lettidinotte, tante iniziative, per l'intera penisola, legate ai libri solo la sera del 21 giugno. Spulciate il programma, magari la vostra libreria o la vostra biblioteca si sta organizzando per l'evento. Partecipate, l'Italia non gioca domani sera!
Scusate la sintesi, ma faccio prima a lasciarvi ai libri.


Titolo: Le scelte che non hai fatto
Autore: Maria Perosino
Editore: Einaudi
Pagine: 200
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 16,50 - € 9,99
Data di pubblicazione:17/06


Quando facciamo una scelta - che si tratti di amore, lavoro, casa, figli - il più delle volte non è il 100% di noi a prendere la decisione. Una parte non piccola continua a essere innamorata dell'uomo che si sta lasciando, dell'appartamento da cui si sta traslocando, delle pause caffè con i colleghi di sempre. Queste cose non scompaiono come avviene nei film o nei romanzi. Lí, il protagonista sceglie di cambiare vita, si sposa o divorzia, emigra, butta all'aria la carriera, diventa un ladro o una spia. Ma comunque vadano le cose, quello che si è lasciato alle spalle rimane, appunto, alle spalle. Nella vita reale, invece, le scelte che non abbiamo fatto continuano a vivere accanto a noi, e non occorre provare rimpianto per volere un po' di bene a quelle vite scartate per un soffio. Il più delle volte scegliamo tra due opzioni che non sono vestite una di bianco e una di nero, sono due nuances di grigio. E finiamo per scegliere quella che convince di più una parte di noi, il 51%, ad esempio. E il restante 49%, quello rimasto in panchina, non scompare, rimane lì. Capita di rincontrarlo. O di andare a cercarlo, come succede in questo libro. Nelle facce e nelle storie delle persone che, invece, hanno scelto di fare proprio le cose a cui noi abbiamo rinunciato. 

Titolo: Good people
Autore: David Lindsay Abaire
Editore: Bompiani
Pagine: 192
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: € 10,00 - € 6,99
Data di pubblicazione: 18/06


Margie Walsh è una madre single della periferia di Boston alle prese con i mille problemi della vita quotidiana: le rate dell’auto, i conti del dentista, la figlia Joyce, che richiede tempo e attenzioni. Quando perde il lavoro come cassiera a causa dei continui ritardi, non le resta che rivolgersi a un vecchio compagno di scuola, Mike, che negli anni ha perso di vista ma che è convinta possa darle una mano. Se Margie è una donna sull’orlo della disperazione, pronta a tutto, Mike è invece un affermato dottore che vive in una bella casa, con una bella moglie, e che si gode una tranquilla vita di successi. Due caratteri diversi, due contesti opposti. E faranno nascere sviluppi e rivelazioni imprevedibili. Good people è la storia della lotta di una donna tenace in un’America che sembra concedere infinite opportunità di carriera, ma in cui superare gli steccati sociali è una sfida forse troppo ardua. David Linsday-Abaire, Premio Pulitzer per il teatro nel 2007, racconta gli affanni e le speranze di Margie in modo divertente e provocatorio, tratteggiando personaggi che sembrano usciti da una canzone di Bruce Springsteen o dai libri di John Steinbeck. Dal cuore dell’America più violenta e pura.
Titolo: La maestra dei colori
Autore: Aimee Bender
Editore: Minimum fax
Pagine: 258
Genere: Racconti
Prezzo di copertina/ebook: € 15,00 - € 7,99
Data di pubblicazione: 19/06


Alcuni di questi racconti sono ambientati al giorno d’oggi fra teenager al centro commerciale o studentesse in un campus universitario; in altri fa capolino l’elemento surreale (un ragazzino che soffre di ”analfabetismo facciale”, cioè non riesce a distinguere il viso delle persone e la loro espressione; un vecchio che afferma di essere un criminale nazista senza che sia vero); altri ancora sono incantevoli esempi di “realismo magico” (una sarta viene rapita e condotta in un paese dell’Asia dove dovrà rammendare le tigri a cui si stanno strappando via le strisce) o rivisitazioni di fiabe classiche. Fin dal 1999 il New Yorker aveva segnalato Aimee Bender come uno dei “venti scrittori per il 21mo secolo”; accolta da elogi unanimi da parte della critica statunitense, questa raccolta non fa che riconfermarne il talento.


Titolo: Niente di serio
Autore: Pelham G. Wodenhouse
Editore: Guanda
Pagine: 252
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: € 17,50
Data di pubblicazione:19/06

Il Drones Club è un circolo di anime elette, gentiluomini troppo sensibili per le fatiche del lavoro e desiderosi di sfuggire agli assilli di mogli e fidanzate. Il loro ritrovo è un’oasi di pace in un mondo caotico, l’occasione di dedicarsi ai passatempi che rendono la vita degna di essere vissuta: un drink tonificante, un buon sigaro, una gara di freccette. E il prediletto gioco del golf, per il quale tutti condividono la stessa, maniacale fissazione. Non può mancare, in un circolo di tale livello, il piacere di una conversazione tra spiriti affini. Così, tra un sorso di martini e un bicchiere di porto, i membri del club raccontano le loro spassose avventure.
Pongo Twistelton è alle prese con un fantasma del passato, la sua vecchia tata, chiamata dalla moglie per occuparsi del loro primogenito. Minacciato dai ricordi imbarazzanti dell’ex istitutrice e dall’assidua vigilanza sulla sua attività di infaticabile scommettitore e amante dei piaceri della tavola e del bar, Pongo dovrà ricorrere a tutta la sua astuzia per riconquistare la libertà. Freddie Widgeon, in vacanza nella stessa località di mare della promessa sposa e del futuro suocero, viene ingiustamente accusato di aver ceduto alle malie di una bionda appariscente ed è coinvolto in un’imbarazzante commedia degli equivoci. Ambrose Gussett, provetto giocatore di golf, accetta di abbassarsi al primitivo gioco del tennis per amore di una fanciulla, con esilaranti conseguenze. Queste e altre storie di amori complicati, beffe e ossessioni sportive sono al centro degli irresistibili racconti di P.G. Wodehouse. 

Titolo: Una mutevole verità
Autore: Gianrico Carofiglio
Editore: Einaudi
Pagine: 128
Genere: Giallo
Prezzo di copertina/ebook: € 12,00 - € 6,99
Data di pubblicazione:24/06


Roma, anni Ottanta. Un giovane viene arrestato per omicidio. Tutte le prove sono contro di lui, e l'uomo non tenta neppure di discolparsi; rimane chiuso in un ostinato e incomprensibile silenzio. La sua fidanzata si rivolge allora al maresciallo dei carabinieri Pietro Fenoglio, giurando sull'innocenza del ragazzo. Qualcosa fa breccia nella dura scorza del sottufficiale, uomo dal passato avventuroso e pieno di misteri, che decide di indagare privatamente sulla vicenda. Alla fine scoprirà una verità molto diversa da quella dell'indagine ufficiale e soprattutto dovrà affrontare un dilemma inatteso e angoscioso. 

Titolo: Andromeda Heights
Autore: Banana Yoshimoto
Editore: Feltrinelli
Pagine: 112
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: € 11,00 - € 7,99
Data di pubblicazione: 25/06


Questo magico romanzo di formazione, il primo della serie Il Regno, è un’avvincente e toccante esplorazione dei temi della perdita e della guarigione, e di come si può trovare la felicità nelle famiglie più anticonformiste. Quando la nonna guaritrice decide di lasciare il Giappone, Shizukuishi si ritrova improvvisamente sola e deve abituarsi in fretta alla vita in città: uno spazio nuovo, incomprensibile e persino minaccioso. Porta sempre dentro di sé il ricordo della vita tra le sue amate montagne, in comunione perfetta con piante e animali, ripensa alle notti stellate e al verde brillante, alle mille manifestazioni della natura, agli sguardi delle persone che si avventuravano per quei sentieri impervi serbando nel cuore la speranza di una guarigione. Lontana dal suo ambiente, Shizukuishi cercherà una nuova famiglia, una casa in cui tornare, qualcuno da amare, una dimensione in cui poter essere se stessa. E un giardino pieno di cactus. Una storia di solidarietà e amicizia, di rispetto per la natura e per gli esseri umani. Piccoli gesti, percezioni sottili, silenziosi linguaggi: un romanzo che invita a sospendere per qualche ora l’incredulità e a tornare alla gioia tranquilla delle cose semplici.

Titolo: Il Pilota e il Piccolo Principe. La vita di Antoine de Saint-Exupéry
Autore: Peter Sís
Editore: Adelphi
Pagine: 56
Genere: Bambini
Prezzo di copertina/ebook: € 18,00
Data di pubblicazione: 25/06


Nei libri di Peter Sís i paesaggi, le città, le azioni sono spesso visti e disegnati dall’alto, come da bordo di un aereo in volo (ed è peraltro difficile che in una sua tavola, da qualche parte, non compaia qualcosa che vola). La scelta di dedicare un intero libro alla vita del pilota forse più famoso di tutti, Antoine de Saint-Exupéry, e alla nascita del Piccolo Principe, è stata quindi del tutto naturale: e, come si scoprirà guardando – ma forse per una volta sarebbe meglio dire leggendo – una pagina qualsiasi, felicissima.

Titolo: Kafka e il digiunatore
Autore: Raoul Precht
Editore: Nutrimenti
Pagine: 120
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: € 10,00
Data di pubblicazione: 25/06


Nel giugno del 1924 Kafka si sta spegnendo in un sanatorio, assistito da un amico fidato e dalla compagna Dora. Due anni prima, in un racconto dal valore testamentario di cui sta correggendo le bozze per la pubblicazione, aveva messo in scena un altro decesso per inedia, quello di una figura del tutto straordinaria ed estranea ad ogni convenzione: il digiunatore. Ma chi erano i digiunatori? Come si svolgevano i loro spettacoli? E cosa li spingeva a esibire i loro corpi smagriti, cimentandosi in una scommessa contro il tempo e i limiti di resistenza? In questo libro, che racchiude il racconto di Kafka in una nuova traduzione, Raoul Precht tenta di dare una risposta al quesito, ricostruendo storia, modalità e curiosità di questo spettacolo ormai dimenticato, ma di gran voga almeno fino gli anni Venti. Protagonisti del libro sono quindi non solo Kafka, i digiunatori e i loro impresari, ma anche gli spettatori, avidi di vedere ridotto al nulla il saltimbanco che vanno ad ammirare. Un digiunatore, contenuto nella raccolta dal titolo omonimo del 1924, è uno dei pochi testi pubblicati con il consenso di Franz Kafka.

5 commenti :

  1. Vabbè... BENDERE BENDER BENDER!!!

    RispondiElimina
  2. La Bender, che bello!!! *_* Subito in wishlist, insieme alla Yoshimoto...
    Il libro su Antoine de Saint-Exupéry deve essere molto carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che la Yoshimoto non riesco a leggerla?
      A me interessa tanto Diario di bordo.

      Elimina
  3. Voglio prendere il libro di Carofiglio, l'ho letto spesso, mi piace... credo che finirà nel cestino-scorta dell'estate, per le vacanze di agosto! Mi incuriosisce poi il secondo libro, con quel titolo... è scritto da una donna, mi ispira anche per questo, credo che il tema sia molto femminile... :-)

    RispondiElimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale