lunedì 27 ottobre 2014

Sfogliare stanze, la mostra che celebra Corraini


Quando dici Corraini dici arte, ricerca, sperimentazioni, creatività. E dici che Corraini si porta dietro più di quarant'anni di pubblicazioni, un traguardo che certamente andrebbe festeggiato. Sì, con una mostra gratuita. Dove? A Palazzo Pigorini di Parma, in pieno centro, fino al 9 novembre 13 gennaio 2015. Quindi, festeggiamo Marzia e Maurizio Corraini, anime della casa editrice.
Sfogliare stanze è la mostra dedicata da Mercante in fiera e dal comune della città per celebrare il sodalizio con l'arte, la cultura e l'editoria, un'avventura che lega Parma, Mantova e il mondo intero. 
Toc-toc! Apriamo la porta ed entriamo in nuove stanze...
A fatica si trova uno spazio spoglio, è una mostra ricca di libri, colore, progetti editoriali provenienti dallo CSAC della città, materiale degli editori e della loro galleria d'arte, dell'archivio OPLA: oggetti preziosi di design, disegni, bozzetti e illustrazioni, le prime pubblicazioni, i cambiamenti grafici dell'editore, i libri per bambini. Ci sono i nomi di punta dei Corraini, su tutti Bruno Munari, gli illustratori come Enzo Mari, Federico Maggioni, Steven Guarnaccia, Alberto Rebori, e i giovani artisti come Fausto Gilberti, Harriet Russell, Taro Miura, Suzy Lee. Tutto concentrato. Non hai il tempo di capacitarti di un oggetto che subito sei catapultato in una nuova realtà. Solo, la voce dell'eclettico Munari, che un video ne documenta la grandezza dell'immaginazione, ti da un attimo di respiro. «Pensare confonde le idee», dice l'artista e ha ragione, bisogna solo lasciarsi trasportare dalle sensazioni, cogliere l'attimo.
È una mostra che piacerà a grandi e a piccini, ve l'assicuro. Sembra quasi un gioco così coinvolgente che non vorreste mai che finisse.
La parola chiave della mostra è sorprendente: le idee balzano all'occhio e ti fanno abbozzare un sorriso, tra libri-spugna e attenzione all'ambiente, tra installazioni e piccoli angoli per mettere in pratica la propria fantasia.
C'è tutto il tempo per stupirsi! Si sfogliano lentamente le stanze come pagine di un libro.
Non posso rivelarvi tutto, ora tocca a voi scoprire queste meraviglie. Io sicuramente ci ritornerò.
Corraini fa libri belli e Palazzo Pigorini li inonda di luce.
I progetti editoriali Inventario e Un Sedicesimo, il primo è dedicato al design, all'arte, all'architettura, una sorta di bookzine; mentre il secondo è una rivista particolare: affida ad un autore sedici pagine per poter esprimere se stesso senza vincoli di tema, se non dello spazio appunto.
Alcuni angoli per giocare con la fantasia: dai ritratti più improvvisati che mai alla costruzione di un albero.
I magnifici i disegni di Federico Maggioni ispirati a Canto di Natale di Dickens. Per non parlare della mia installazione preferita, Invisible shelf biblio-clip, che non a caso reinventa il libro. 
Suzy Lee ha creato questo magnifico Teatrino di cartone, ma le ispirazioni sono davvero tante.
Sul finire del vostro percorso, è possibile sfogliare i titoli esposti. Il mio cuore si è fermato su Oceano di Anouck Boisrobert e Louis Rigaud, un pop-up coloratissimo e curatissimo (il superlativo è un obbligo) sugli ecosistemi marini.
C'era una volta una bambina con uno sguardo intenso...

Mostra Sfogliare stanze. Munari e altre storie per raccontare Corraini Edizioni
27 settembre 2014 - 13 gennaio 2015
Palazzo Pigorini, Strada della Repubblica, 29 - Parma

1 commento :

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale