domenica 21 dicembre 2014

La vita e le avventure di Babbo Natale di Lyman Frank Baum

Un bel classico rispolverato da Mattioli 1885 per dare inizio al periodo più dell'anno e per farvi gli auguri di buone feste. La vita e le avventure di Babbo Natale è un piccolo volume che narra la vita di Babbo Natale, o come recita il titolo originale, di Santa Claus. L'autore è Lyman Frank Baum più conosciuto come il creatore del Mago di Oz.
Innanzitutto, non vi è alcun riferimento alla sfera religiosa, ma un chiaro rimando al mondo pagano che riconosce il significato universale del 24 dicembre fatto di luce, gioia e vita.
Le origini di Santa Claus e delle sue sue fedeli renne, Flossie e Glossie, ruotano intorno ai simboli e alla tradizione del Natale, anche quelli che ancora non avevano trovato risposta: perché si appendono le calze al camino, chi ha decorato il primo abete e perché i genitori possono acquistare i giochi nei negozi.
In questo racconto c'è tutta la magia del Natale e della fiaba. Baum ha lucidato a nuovo l'immagine di Babbo Natale per farla risplendere di meraviglia e fantasia.
Cluas vuol dire piccolo di Necile, è un trovatello salvato dalla grinfie di una leonessa grazie all'intervento della ninfa Necile. Viene allevato nella Foresta di Burzee dove vivono gli esseri immortali – nani, gnomi, ninfe, fate.
Ak, il Signore delle foreste, sa che il tempo di Claus nel bosco è finito: deve reclamare il suo posto sulla terra. Lo invita, quindi, ad accompagnarlo in lungo viaggio intorno al mondo. È in quest'occasione che il giovane scopre la sua specie, quella umana, e la sofferenza dei più poveri. Le certezze che aveva avuto fino a quel momento cominciano a vacillare. Lascia la Foresta per vivere nella Valle Ridente, una terra di mezzo tra il mondo degli uomini e quelli spiriti del bosco.
Claus ha una missione, rendersi utile: «Fintanto che c'è vita, ogni cosa sulla terra ha la sua utilità. La saggezza è cercare di essere utile agli altri, perché chi è utile agli altri sa di vivere per sempre», gli dice Ak.
Credo, che il contesto sia meno importante rispetto al messaggio di fondo: Claus ama i bambini e sarebbe disposto a tutto pur non deluderli, per renderli felici. L'amore incondizionato verso i più piccoli è il motore della storia. Gli spiriti della Foresta hanno lo scopo di aiutarlo a diventare l'uomo conosciuto come Babbo Natale.
Rintanato e costretto nella sua casa per il sopraggiungere dell'inverno, il suo salotto si trasforma ben presto in un laboratorio: i nani gli procurano il legno morbido e chiaro, gli elfi i colori. I giochi sono il dono ai bambini per allietare le loro giornate.
Siamo lontani dall'idea di una catena d'assemblaggio di tipo industriale: la fabbricazione dei giochi sta tutta nella manualità di Claus e, successivamente, dei suoi aiutanti.
Tuttavia, questo gran daffare disturba gli Agwa, spiriti mortali e immortali che traggono divertimento dalle zuffe tra i bambini. I giochi le impediscono. Ak, però non teme queste minacce, ha dei piani diversi per Claus che coincideranno con la sua mortalità e la notte del 24 dicembre.

Buone feste!

Titolo: La vita e le avventure di Babbo Natale
Autore: Lyman Frank Baum
Editore: Mattioli 1885
Pagine: 138
Anno di pubblicazione: 2010
EAN: 9788862611435
Prezzo di copertina: € 14,90

5 commenti :

  1. Che foto bellissima che hai scattato! *--* uh non ne avevo mai sentito parlare quindi Grazie ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la foto!
      Anche per me è stata una scoperta recentissima, l'ho scovato in libreria.

      Elimina
  2. Un bel tuffo nell’infanzia, non solo nell’atmosfera natalizia. Buone feste anche a te Marina! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una bella storia diversa dal solito Canto di Natale. Anche se a Dickens dobbiamo il concetto letterario di questa festa.
      Buone feste!

      Elimina
  3. Hai creato un'atmosfera magica, sei speciale, un abbraccio grande

    RispondiElimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale