lunedì 21 dicembre 2015

Racconto di Natale


«Farina 200 grammi; burro 100 grammi; zucchero; uovo; spezie; miele...» La signora Titti ripassa mentalmente le dosi degli ingredienti disposti sul ripiano del tavolo. In rigoroso ordine li versa nella ciotola, li mescola con dimestichezza.

giovedì 17 dicembre 2015

Il libro dell'inverno di Tove Jansson


Sottile, ironico, immediato. Ha tutte tre le caratteristiche Il libro dell'inverno di Tove Jansson (Iperborea), una selezione di racconti che abbracciano un periodo ampio, dal 1968 al 1998. Un volumetto che racchiude alcuni ricordi personali, attraverso la voce di bambina.
Tove Jansson è un'istituzione in Finlandia, madre dei Mumin, così amata da essere una pietra miliare e confidente. In chiusura di libro ci sono le tracce di un esilarante epistolario dei suoi lettori: «che cosa devo fare con i miei genitori, stanno diventando sempre più insopportabili. Mi scriva!».

mercoledì 16 dicembre 2015

Libri e altre amenità, la mia wishlist


È giunto il mio tempo. E per quest'anno vi risparmio i consigli per i regali, lo hanno già fatto persone ben più competenti di me (qui e qui).
Non ho mai condiviso la mia lista dei desideri. Mai. È la prima volta. Sono persino gelosa delle mie letture, tra i mille difetti che ho. Qualcuno si chiederà perché allora lo sto facendo: per entrare nel clima natalizio, aiutarvi anche per i vostri regali, sperare che le mie parole non rimangano inascoltate e salutare questo blog. Cioè, non mollo tutto e scappo verso qualche isola sperduta del Pacifico, ho più volte annunciato che cambierò vestito e identità. Ancora qualche post e tutto sarà diverso. Tanto poi vi dirò. Cominciamo solo ad abituarci all'idea.
Senza tergiversare, vi lascio la mia lista di libri e altre cose che hanno più o meno a che fare con autori e pagine. Sarà un articolo lungo, mettetevi comodi. 

martedì 15 dicembre 2015

Giorni di Natale


Giorni di Natale. Questi. Non faccio il conto alla rovescia, mi riferisco all'ultima raccolta di racconti edita in casa Lindau per le feste. Intorno autori come Giovanni Verga, Grazia Deledda, Guy de Maupassant, Thomas Hardy, Pina de Morais, Charles Dickens che si sono cimentati con il periodo più atteso dell'anno. In tutto 19 storie. Situazioni strampalate, vigilie aristocratiche, impiccio dei regali, furfanti sempre all'erta, presenze ultraterrene. Storie umoristiche, storie che fanno riflettere. Perché il Natale non è solo luci e panettone. 

lunedì 14 dicembre 2015

#bookingrammi 23

Buongiorno lettori e instragrammer, siamo nel pieno del periodo natalizio e oggi si parla di ciò. Chi ha partecipato a #bookingrammi, ha condiviso letture interessanti sul Natale, libri che lo raccontano o lo sfiorano.
Questo è l'ultimo #bookingrammi dell'anno, ci rivediamo poi il 18 gennaio. E il rientro dalle vacanze sarà allietato dalle vostre fotografie sui libri che avete ricevuto in regalo. Mi sono appassionata a lanciare un argomento settimanale e, tal proposito, sarà proprio #bkglibri. Mi aspetto pile, distese di libri... In quest'occasione le regole cambieranno: niente spiegazioni, vorrei solo che condividiate le vostre letture future o se le vostre richieste sono state esaudite.
Il blog avrà una nuova casa e nuova identità. E per tale motivo vi chiedo di taggarmi nelle foto e non ne commenti. 
Ricapitolando:
Nel frattempo, occupiamoci dei libri condivisi dai lettori. Mi sono concessa due eccezioni: ho incluso un utente di Twitter e un libro sul tema della scorsa settimana (#bkgluce). A Natale siamo tutti più buoni...

venerdì 11 dicembre 2015

I consigliatissimi - Natale 2015


Vi avevo già annunciato che avremmo continuato a parlare di libri da regalare per Natale. Dovremmo farlo tutto l'anno, non concentrarci solo durante l'ultimo periodo dell'anno. In generale, a me piacciono molto i consigli letterari: sono sempre a caccia di suggerimenti, allungano i miei infiniti elenchi, mi indirizzano verso nuovi autori e case editrici. Quindi, ben vengano le feste!

giovedì 10 dicembre 2015

Mangiare è un atto agricolo di Wendell Berry

Vi suonerà strano (forse) questo articolo, così lontano dalle letture che solitamente vi propongo. È già capitato in passato di parlarvi di saggi, pochi ma buoni. Come questo: Mangiare è un atto agricolo di Wendell Berry, una raccolta di articoli, spalmati su 40 anni, che testimoniano l'impegno costante verso il benessere del Terra.
Nei libri pubblicati da Lindau, l'elogio della vita agreste e della sua comunità sono un punto fermo. Tanto che questo volume ne richiama qualche brano a conferma di quanto detto.
L'argomento mi incuriosisce molto. Ci tengo a precisare che io non sono una di quelle che predica bene e razzola male, da qualche anno sono molto attenta alla mia alimentazione e ai prodotti che arrivano sulla mia tavola. Questa lettura è stata illuminante. 

mercoledì 9 dicembre 2015

La notte di Natale di Selma Lagerlöf

Di Selma Lagerlöf non ne avrò mai abbastanza: dopo avermi deliziata con La leggenda della rosa di Natale, non potevo non farmi trasportare dal mistero della Notte di Natale, ultimo nato in casa Iperborea. E dovrò aggiungere alla mia lista di letture Il libro di Natale, perché un titolo così fa subito pensare alla magia di questo giorno tanto atteso. 

lunedì 7 dicembre 2015

#bookingrammi 22

Avete risposto in tanti al primo esperimento di #bookingrammi con tema mirato. Le letture, che avete proposto e che hanno come argomento la luce, spaziano su più generi - poesia, narrativa, ragazzi, etc. Sono molto soddisfatta e vi ringrazio. Tanto.
E ora, in pieno spirito festivo, proseguiamo con il tema sul Natale, il periodo più atteso dell'anno. Quindi, libri che hanno a che fare con questa atmosfera: renne, Babbo Natale, tradizioni, racconti e leggende. Insomma, credo che di materiale ce ne sia abbastanza per suggerirci delle belle letture. 

 Le regole sono le medesime di sempre, bisogna aggiungere il tag #bkgnatale oltre ai consueti #bookingrammi e @little_missbook. Il tag sarà attivo da oggi fino a domenica 13, segnalerò tutto sul profilo del mio account Instagram.

1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate. Questa settimana il tema sarà la luce.
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi e @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti), più il tag → #bkgnatale

venerdì 4 dicembre 2015

I consigliatissimi, libri per bambini - Natale 2015

Carissimi lettori, è ritornato il consueto appuntamento con I consigliatissimi, i libri che alcuni ospiti di questo blog vi suggeriranno per non arrivare impreparati al fatidico appuntamento con i regali natalizi.

giovedì 3 dicembre 2015

La grande battaglia musicale di Carlo Boccadoro

Se tendete l'orecchio giungerà una melodia proveniente da... Notina, un villaggio che fa da sfondo all'ultimo libro di Carlo Boccadoro, La grande battaglia musicale e altre avventure sonore  e apre la nuova collana di Marcos y Marcos dedicata ai ragazzi, Gli scarabocchi. Sicuramente, è un libro che piacerà a tutti, a grandi e piccini: divertente essere rapiti dalla musica e dalle vicessitudini strampalate di questo paesino fuori dal tempo. 

mercoledì 2 dicembre 2015

Il tè di Natale


«E poi, al tè, gli Zii si erano ripresi, erano tutti allegri; e la torta glossata incombeva al centro della tavola come una tomba di marmo. Zia Hannah correggeva il suo tè col rum, perché tanto lo faceva una volta all'anno».

martedì 1 dicembre 2015

La leggenda della rosa di Natale di Selma Lagerlöf

Soffia il vento, è quello nordico, pungente che porta storie magiche e piene di fascino. La leggenda della rosa di Natale viene dalla Svezia, scritto da Selma Lagerlöf, la prima donna a ricevere nel 1909 il Premio Nobel per la letteratura. Iperborea ha confezionato questo librettino di storie da leggere davanti al camino per lasciarsi avvolgere dall'aria frizzante del Nord Europa. 

lunedì 30 novembre 2015

#bookingrammi 21

A partire da oggi, fino a domenica prossima, sarà attivo un tag, cioè sarà un bookingrammi con un tema specifico, la luce. Lo scorso lunedì avevo dichiarato le mie intenzioni di rinnovare la rubrica e l'imminente Natale mi sembra un appuntamento che ben si adatta a ciò.
Le regole sono le medesime di sempre, bisogna aggiungere il tag #bkgluce oltre ai consueti #bookingrammi e @little_missbook. Comunque, lo segnalerò sul profilo del mio account Instagram.
Facciamo un riepilogo: 

1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate. Questa settimana il tema sarà la luce.
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi e @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti), più il tag → #bkgluce.

Nel frattempo, le lettrici hanno consigliato questi bei libri...

giovedì 26 novembre 2015

Racconto dell'autunno


Il primo sentore dell'autunno è stato l'aroma forte e avvolgente del caffè, una scia di profumi che sotto i portici finisce nelle tazze e nelle voci della folla. L'ho annusato un sabato mattina quando mi avventavo al mercato per i banchi della verdura, tra le tante commissioni buttate giù nella lista.

martedì 24 novembre 2015

I piccolini - Alfabeto delle fiabe di Antonella Abbatiello e Bruno Tognolini

«Di fronte ai compiti che appaiono infiniti, gli umani operosi hanno un loro sistema geniale: partire dall’inizio», esordisce così Alfabeto delle fiabe di Bruno Tognolini e Antonella Abbatiello (Topipittori), un albo intriso del magico mondo della fantasia. Esempio lampante, nonché argomento del libro, è l'incipit delle fiabe “C'era una volta...”: si riavvolge il nastro e si parte per una nuova avventura ogni volta più affascinante.

lunedì 23 novembre 2015

#bookingrammi per Natale

La settimana scorsa vi ho accennato ad un cambiamento per questa rubrica, vorrei provare a sperimentare qualcosa di diverso, un argomento-guida. 
Vi avviso con un certo anticipo per evitare fraintendimenti.

venerdì 20 novembre 2015

Il venerdì in libreria #42

Cari amanti dei libri, prima che novembre volga al termine ecco un focus sulle novità editoriali del periodo. Mi sono presa un po' di tempo prima di segnalarvi i libri in uscita per tentare di avere notizie più esaustive. 
Accanto ai titoli presenti qui sotto vi suggerisco Lo zio Tom è morto di Fernanda Pivano edito da Bompiani, uscito proprio in questi giorni. E per chi volesse farsi due ridere non può perdersi Manuale pratico di giornalismo disinformato di Paolo Nori per Marcos y Marcos.
Questo è l'ultimo appuntamento dell'anno, seguiranno nelle prossime settimane tanti bei consigli per i regali natalizi e per le vostre letture. E inoltre lunedì 30 novembre, la rubrica #bookingrammi si rinnova. Proviamo a vedere cosa ne verrà fuori.
Buon weekend in libreria.


Titolo: Lo strano manoscritto trovato in un cilindro di rame
Autore: James De Mille
Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 336
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina: € 18,00
Data di uscita: 05/11

giovedì 19 novembre 2015

Quell'angolino tranquillo a sinistra di Mehdi Rabbi


Ha una copertina dal forte sapore mediorientale il libro del giovane autore persiano Mehdi Rabbi, Quell'angolino tranquillo a sinistra, che trae il titolo dal primo racconto della raccolta e pubblicato da Ponte33, una casa editrice che guarda al mondo arabo. Una voce leggera e ferma che indugia molto sui dettagli, apre le porte alle contraddizioni dei legami affettivi. 

mercoledì 18 novembre 2015

Il liberatore dei popoli oppressi di Arto Paasilinna

Arto Paasilinna non ha bisogno di presentazioni, i suoi libri sono sempre tanto attesi, come l'ultimo pubblicato da Iperborea, Il liberatore dei popoli oppressi, un'indagine sulla libertà dell'uomo ma con tono pungente, ironico e con una scrittura leggera.
È il mio primo Paasilinna, me ne vergogno. Mi rendo conto di essermi persa delle belle letture.

lunedì 16 novembre 2015

#bookingrammi 20

Avevo deciso che con il nuovo anno avrei apportato dei cambiamenti a questa rubrica per vivacizzarla un po'. Perché aspettare? Un banco di prova possono essere i luminosi ed effervescenti giorni di dicembre, in vista del Natale. Pazientate ancora un po', vi dirò con maggior chiarezza il prossimo lunedì, intanto scopriamo i consigli della settimana di #bookingrammi

giovedì 12 novembre 2015

Breve trattato sulle coincidenze di Domenico Dara


A Girifalco, un piccolo paese della Calabria, ci sono tracce della mia storia familiare, una storia che non ho mai voluto indagare, legata al suo lato più drammatico e che nel libro di cui vi parlerò oggi, per fortuna, è solo un'ombra distante. Posso dire che è stata una coincidenza quando mi sono trovata a che fare proprio con questo paese, teatro di Breve trattato sulle coincidenze di Domenico Dara (Nutrimenti), dal titolo quanto mai suggestivo. Ed io, come il postino di questo racconto, credo nelle coincidenze. 

martedì 10 novembre 2015

Al sole come i gatti di Marta Baroni

Non ho mai avuto un buon rapporto con le grandi città, figuriamoci con Roma e Milano. È stata una sorpresa essere travolta dall'entusiasmo di Al sole come i gatti di Marta Baroni (Bao Publishing), che ritrae proprio la nostra capitale nei toni netti e dai tratti di un cartone animato giapponese. Non c'è spazio per le sfumature ma solo emozioni per una città dalle tante contraddizioni e culture.

lunedì 9 novembre 2015

#bookingrammi 19

Buon lunedì, cari lettori. 
Sto meditando di cambiare le regole di #bookingrammi, noto ogni giorno che passa un uso improprio del tag. Ma questo avrei dovuto immaginarlo soprattutto per un social network fortemente improntato sull'immagine e sui suoi effetti sugli utenti. Mi interessa sapere le vostra opinione in merito. 
Sono sempre grata, comunque, alle mie lettrici che con puntualmente dispensano i loro consigli letterari.
1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate a lettura avvenuta;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi e @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti).

giovedì 5 novembre 2015

La Repubblica dell'Immaginazione di Azar Nafisi

Il mio primo incontro con Azar Nafisi risale ai tempi dell'università, quando mi sono ritrovata tra le mani Leggere Lolita a Teheran, una di quelle letture che non mi stanco mai di consigliare. Anche per La Repubblica dell'Immaginazione vale lo stesso, l'ultimo libro pubblicato da casa Adelphi, raffinato nelle splendide illustrazioni di Peter Sís. 

martedì 3 novembre 2015

L'arte di collezionare mosche di Fredrik Sjöberg

Il titolo non è allettante, L'arte di collezionare mosche, forse potrebbe provocare un po' di ribrezzo soprattutto per chi detesta gli insetti. Per quanto mi riguarda, non ho alcuna fobia se gli animali in questione non superano le dimensioni di un sasso. È stata la forte curiosità a spingermi a leggere il libro di Fredrik Sjöberg nella bella confezione firmata da Iperborea. 

lunedì 2 novembre 2015

#bookingrammi 19

Buon novembre.
Sono molto felice di iniziare la settimana con #bookingrammi e i vostri interessanti consigli. Scusate, sono una persona di poche parole e, talvolta, mi dimentico di ringraziare chi aderisce con entusiasmo a questo progetto che per me è di grande importanza: scambiarsi pagine di libri e sorrisi è ha un valore immenso. Quindi, grazie ancora.

Ribadisco le regole e sottolineo alcuni passaggi importanti:
1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate a lettura avvenuta;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi e @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti).

Siete TUTTI invitati a partecipare.

giovedì 29 ottobre 2015

Di quali libri è giusto parlare?

Mi sta a cuore parlarvi di un argomento, credevo esaurirlo con qualche battuta, magari su Facebook o Twitter, e finirla lì. Invece, le considerazioni si sono allungate più di quanto pensassi.

mercoledì 28 ottobre 2015

Lost in translation di Ella Frances Sanders

Lost in translation (Marcos y Marcos) è splendido fin dalla copertina, pagine da custodire e regalare. Ella Frances Sanders ha scritto e illustrato un librettino curioso già nel suo formato da album, un piccolo glossario di sentimenti, espressioni e situazioni di parole nuove o poco conosciute che rivelano mondi apparentemente lontani.

martedì 27 ottobre 2015

I piccolini - Mai scommettere la testa con il diavolo di Edgar Allan Poe e Giacomo Garelli

A pochi giorni da Halloween non posso che consigliarvi un bel libretto del maestro del terrore, Mai scommettere la testa con il diavolo è un racconto di Edgar Allan Poe.
Orecchio acerbo ha rispolverato per la sua collana Lampi light, dedicata alle storie del grottesco e del fantastico, uno dei maggiori rappresentanti della letteratura gotica.
L'atmosfera cupa è catturata dalle illustrazioni di Giacomo Garelli, ricche di rimandi letterari e artistici, significati nascosti anche direttamente legati all'autore americano, seguendo un percorso individuale e (quasi) al contrario.
Ho scoperto, inoltre, che Federico Fellini si è liberamente ispirato al personaggio Toby Dammit per Tre passi nel delirio, film a episodi tratto dai racconti di Poe. Magari dopo la lettura, sarebbe interessante procurarselo.

lunedì 26 ottobre 2015

#bookingrammi 18

Note di blu, bianco e nero per il #bookingrammi di questa settimana: sono molto felice dei libri da voi consigliati, dai grandi classici agli autori più contemporanei.
Eccezionalmente, una lettrice ha condiviso il suo consiglio attraverso Facebook, ho inserito quindi il link del suo blog perché anche lei si occupa di bei libri. 
Le regole per partecipare le trovate anche sul mio account Instagram, vi evito di leggere per la centesima volta come partecipare. Buona settimana.

giovedì 22 ottobre 2015

Wildwood. I segreti del bosco proibito di Colin Meloy e Carson Ellis

I segreti del bosco proibito apre la trilogia di Wildwoodpubblicato in Italia da Salani –, nonché opera prima del musicista Colin Meloy e delicatamente illustrato da Carson Ellis, e ha l'ambizione di essere un romanzo epico di genere fantasy. Una piacevole lettura da pomeriggio autunnale, nonostante una trama che avrebbe potuto essere snellita e le ripetizioni di termini nella medesima pagina.

mercoledì 21 ottobre 2015

L'alfabeto delle spezie di Anita Nair

L'alfabeto delle spezie di Anita Nair (Guanda) ha una trama semplice, da leggere in una manciata di ore. Il finale è prevedibile, ciò non toglie di lasciarsi avvolgere dall'esotico suono degli ingredienti della cucina indiana e, infine, di testare le ricette che chiudono il volume. 

lunedì 19 ottobre 2015

#bookingrammi 17

Porta sfortuna il 17? Non per noi lettori, che siamo arrivati proprio al diciasettesimo appuntamento con #bookingrammi, la rubrica dei vostri consigli letterari. Colgo l'occasione per condividere la mia intervista per Alza il volume weekend, spazio radiofonico dedicato ai libri.

 Chi volesse partecipare a #bookingrammi cosa deve fare?
1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi e @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti).

venerdì 16 ottobre 2015

Il venerdì in libreria #41

Ottobre ricco di libri novità interessanti da acquistare. Questo mese sono stata più attenta a segnalarvi alcuni graphic novel che mi hanno incuriosita molto, a cui aggiungo, non menzionati nel post, Il liberatore dei popoli oppressi di Arto Paasilinna e Il libro dei personaggi letterari di Fabio Stassi di prossima pubblicazione  rispettivamente per Iperborea e Minimum fax. 
Buon weekend in libreria!



Titolo: Le variazioni d'Orsay
Autore: Manuel Fior
Editore: Coconico Press
Pagine: 72
Genere: Graphic novel
Prezzo di copertina: € 16,00
Data di uscita: 01/10

giovedì 15 ottobre 2015

Va tutto bene di Alberto Madrigal

Va tutto bene di Alberto Madrigal (Bao Publishing) è un bel graphic novel che fa pensare. Mi sono ritrovata in ogni pagina, pensiero, ostacolo, quasi a immedesimarmi. A fine lettura mi sono sentita un po' più accartocciata.
Si parla di un tema non banale, di lavoro durante questa crisi economica e soprattutto dello smarrimento di una generazione in un'epoca in cui tutto è accessibile ma irraggiungibile, fino ad essere costretti ad abbandonare la propria terra di origine per non vedere spegnersi le ultime fiamme della speranza.
I colori tenui rimarcano la scia malinconica e amara; i dialoghi asciutti e i tempi sospesi non fanno che acuire queste sensazioni. Madrigal lascia porte molte aperte su queste pagine per sibilare un messaggio coraggioso. 

martedì 13 ottobre 2015

Paradiso e inferno di Jón Kalman Stefánsson

Quando più e più volte ho parlato della mia indecisione di leggere Paradiso e inferno di Jón Kalman Stefánsson (Iperborea) sono stata assalita da una valanga di opinioni entusiasmanti. Luce d'estate ed è subito notte non mi aveva colpita moltissimo, avevo deciso di accantonare l'idea di riprendere in mano qualcos'altro dell'autore islandese. Sicuramente, Paradiso e inferno fa breccia per la potenza di una scrittura minimalista e molto evocativa, per una storia in cui la natura ha la meglio sull'uomo ma sulle parole. 

giovedì 8 ottobre 2015

La Madonna dei mandarini di Antonella Cilento

Quando si legge Antonella Cilento si fa sul sicuro, anche nel caso di un librettino come La Madonna dei mandarini per Nn editore. Le sue non sono semplici storie ma nascondono molti rimandi storici, folkloristici, artistici: si ha l'impressione di sfogliare un'enciclopedia anche quando racconto e personaggi sono tragicomici. Si ride tanto, davvero. 

mercoledì 7 ottobre 2015

Cigolio

Insomma, in questo parco non venivo mai. Ci sono sempre passata alla svelta, ma non per crogiolarmi tra un libro e un altro. Neanche quando il primo anno di università abitavo a soli 350 metri. L'ho sfioravo appena. Estate, inverno, per me non aveva importanza, l'aggirarsi circospetta qualche sagoma lo rendeva per me inaccessibile. Ora è una tappa quasi obbligatoria, se voglio raggiungere il centro evitando le scie di smog.

martedì 6 ottobre 2015

Etica dell'acquario di Ilaria Gaspari

Intenso. Davvero. Etica dell'acquario, romanzo di esordio di Ilaria Gaspari per Voland, è un noir coinvolgente dalla prima all'ultima pagina. Una lettura vorace la mia, attratta dal periodare ampio, minuzioso di pensieri e dettagli, dalle architetture serrate, dalla costruzione di personaggi inquieti. Unica pecca è la ripetizione di espressioni o termini a poca distanza. Ma questa è pignoleria.

lunedì 5 ottobre 2015

#bookingrammi 16

#bookingrammi è diventato appuntamento imprescindibile del lunedì, sempre più curiosa di scoprire le vostre letture.

Rinnovo l'invito a partecipare e a seguire le seguenti regole:
1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi e @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti).

venerdì 2 ottobre 2015

Bambini nel tempo di Ricardo Menéndez Salmón

Ricardo Menéndez Salmón ha pubblicato un capolavoro, Bambini nel tempo (Marcos y Marcos), poetico ed essenziale di scrittura, ma grave di contenuti, attento anche ad una paternità poco raccontata nella letteratura, spesso centrata sul solo punto di vista materno.
La copertina, coraggiosa, potrebbe sviare sulla reale questione del libro, il quale probabilmente trova qualche suggestione nell'omonimo romanzo di Ian McEwan.

mercoledì 30 settembre 2015

Jane, la volpe & io di Isabelle Arsenault e Fanny Britt

Jane, la volpe & io di Isabelle Arsenault e Fanny Britt è un bel graphic novel per ragazzi, di quelli che fanno riflettere. Lieve e intenso al tempo stesso. La solitudine, il bullismo sono i grandi temi di una narrazione così delicata: in punta di matita che segue il mondo triste di Helene, ma trova i colori nelle sensazioni e nelle possibili vite che si appresta ad accogliere, inattese come gli incontri che presto farà. 

martedì 29 settembre 2015

Hugo e Rose di Bridget Foley

Incredulità è l'unica parola che associo a questo libro, nonostante abbia letto spesso storie inverosimili, questa volta non sono riuscita a capacitarmene. Mi riferisco a Hugo e Rose di Bridget Foley per Edizioni e/o, osannato da molti.
All'inizio mi aveva suscitato curiosità, ma già dopo 20 pagine avrei voluto abbandonarlo ma non per la scrittura in se, la lettura è scorrevole, nulla da di dire a riguardo. Per senso del dovere l'ho terminato, anche perché sul finale mi ha sorpresa.

lunedì 28 settembre 2015

#bookin(gram)mi 15

Questa settimana, sono particolarmente contenta dei titoli che i lettori hanno condiviso su Instagram: i libri sono bellissimi e c'è persino un manuale di cucina che può essere sempre utile.
Mi stupisco sempre più della creatività di sari_orla , le sue letture sono sempre puntualmente contestualizzate. Brava davvero.

Oramai sarete stufi, ma devo ripertere ancora una volta come partecipare a #bookingrammi, per i nuovi arrivati e per chi si ostina a citare frasi di libri e non a motivare la propria scelta.

1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi, @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti).

giovedì 24 settembre 2015

La libreria Il pensiero meridiano, i libri hanno una casa al Sud

Se a Tropea, durante gli anni in cui frequentavo il liceo, ci fosse stata una libreria avrei passato lì tutti i giorni in cui disertavo e le mie tasche ne avrebbero risentito così come il mio rendimento scolastico. Sfortunatamente, in Calabria non è così facile accedere ai libri soprattutto all'epoca quando gli e-commerce erano sul nascere e le librerie erano oasi nel deserto, situazione non molto diversa da quella attuale.

martedì 22 settembre 2015

Raccontare il mare di Björn Larsson

Ho iniziato a leggere Raccontare il mare di Björn Larsson (Ipeborea) rigorosamente davanti al mare imprevedibile di settembre. Non c'è scenografia migliore di questa.
Non mi aspettavo un libro simile, il mio difetto è di non leggere con attenzione le sinossi e di lasciarmi suggestionare da certe immagini. Ma questa volta non mi è andata male, anzi benissimo.
Proseguo per negazioni. Non è un romanzo o racconto biografico, tra le righe c'è anche quello e ancor di più nella Postfazione delle prefazioni. Quindi, è una raccolta di prefazioni a testi inediti o presentati dall'autore svedese, un inventario di alcuni libri sul mare o biografie di navigatori – Lo specchio del mare di Joseph Conrad; Sull'acqua di Guy Maupassant; L'enigma delle sabbie di Erskine Childers, il giornale di bordo di Cristoforo Colombo; Solo, intorno al mondo di Joshua Slocum; Nei mari dei pirati di Nicolò Carnimeo; i viaggi di Francesco Biamonti; il premio Nobel Harry Martinson; Le tribolazioni di Maqroll il Gabbiere di Álvaro Mutis. 

lunedì 21 settembre 2015

#bookin(gram)mi 14

Buon lunedì carissimi, 
come già annunciato alla fine di luglio, oggi riprende la rubrica #bookingrammi dopo la lunga pausa estiva.
Rinnovo l'invito a partecipare e a seguire le seguenti regole:
1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi, #littlemissbookblog, @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti).

Questo #bookingrammi ha ancora il sapore dell'estate. Molte letture risalgono al mese scorso, ringrazio le mie lettrici che non hanno smesso di condividere i loro consigli. E  allora ricordiamo levacanze, il sole e il mare attraverso i vostri libri.

venerdì 18 settembre 2015

Piccola osteria senza parole di Massimo Cuomo

Ricordo bene la finale Italia – Brasile del 1994, all'epoca avevo dieci anni, e quella sera, la festa al paese dei miei nonni era stata rimandata di un paio d'ore giusto per dare la possibilità di vedere la partita. Tifavo per una squadra di cui conoscevo solo Baresi e Baggio: a quell'età che potevo capire, solo l'entusiasmo e lo smarrimento per un evento fuori dal quotidiano.
A rivelarmi come sia iniziato il Mondiale per gli Azzurri è stato Massimo Cuomo in Piccola osteria senza parole per i tipi e/o. Il sogno infranto degli italiani fa da sfondo alla torrida estate dei primi anni '90 nel Nord est.

mercoledì 16 settembre 2015

Racconto d'estate

Il treno è sempre carico, quello che da Roma viaggia verso il Sud, talvolta sovraccarico come nel mese delle partenze che poi è dei ritorni. Ci si accontenta di viaggiare in piedi, pagare una sovrattassa pur di raggiungere in qualche modo il paese delle vacanze.

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale