venerdì 13 febbraio 2015

Il venerdì in libreria #34

Le novità di febbraio fanno capolino durante questo prima parte nevoso e freddissima. Non sono molto entusiasta delle uscite, a parte la prima e le ultime in lista, cioè Marcos y Marcos, Becco Giallo e Sellerio. Confido in un marzo più promettente. 
Comunque, vi aggiorno degli ulteriori libri che trovate sugli scaffali.
Teresa De Sio per Einaudi pubblica L'attentissima (24/02).Per gli amanti di Malzieu, l'autore ritorna il 18 febbraio con Il bacio più breve della storia e copertina fiabesca, per quelli di Pennac esce L'amico scrittore. Conversazione con Fabio Gambero, un libro intervista che ripercorre la vita e i personaggi dell'autore francese.
Domani è San Valentino, regalate un libro insieme alla cena, alla borsa o al diamante. 
Buon weekend... in libreria!

Titolo: Milano
Autore: AA. VV.
Editore: Sellerio
Pagine: 200
Genere: Racconti
Prezzo di copertina/ebook: € 13,00 - € 8,99
Data di uscita: 05/02

Milano o la città. Così, attraverso frammenti di esistenze eccentriche, questi racconti vogliono rappresentare che cosa vuol dire vivere insieme in una città oggi. E che cosa vuol dire vivere una città nell'epoca in cui sembra smarrita la possibilità di riconoscerne un'identità. Giorgio Fontana raffigura "la capacità di Milano di essere più reale di ogni sogno o perversione" attraverso l'estate "atlantica" di un giovane sbandato, l'estate degli sgomberi dei centri sociali. Per Helena Janeczek la metropoli emerge come un ologramma colorato dagli sprazzi di conversazione di un ragazzino che parla dentro un gioco elettronico con un partner che sta lontano, a Caltanissetta, e, a poco a poco, diventa presente e amico più dei compagni vicini. L'ingegnere slavo di Di Stefano confessa al commissario la sua assurda ribellione perché "Milano non era più il paradiso grigio che avevo conosciuto all'arrivo". L'esperienza urbana del supplente di Marco Balzano culmina nell'incontro con un alunno ricoverato in una casa alloggio per pazienti psichiatrici. Neige De Benedetti trova la città in un tram perché "l'unica cosa di cui si parla a Milano è partire". E "dove voi siete io sono già stato, dove vado io è dove voi non arriverete" conclude il suo racconto il fuggitivo di Francesco M. Cataluccio: una specie di eterno viandante, profugo siriano mezzo ebreo che nelle architetture pretenziose della stazione rivive luoghi percorsi da generazioni passate.


Titolo: Dicono che domani ci sarà guerra
Autore: Franco Arba
Editore: Liber Aria
Pagine: 256
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina: € 15,00
Data di uscita: 05/02


Enrico è un ragazzo sardo, costretto dalla fame e dalle circostanze ad arruolarsi nella Grande Guerra. Inizia per luì un percorso di formazione che lo rende un eroe buono, sempre dalla parte dei diseredati, dei miserabili. Enrico combatte per conquistare i suoi amori, due ossessioni: la Sardegna e Paska, di cui si innamora a prima vista follemente e per la quale è disposto a tutto. Quando, però, la donna che ama gli chiede di scegliere tra lei e la Patria, la guerra da pubblica diventa una tragedia privata. Da quel momento ogni scelta è determinata da una speranza cieca che ricorda per la disperante vitalità e per l'Indole da ostinato sognatore Il grande Gatsby. Fedele alla memoria storica italiana, Franco Arba inventa un personaggio Intimista che rientra a pieno titolo tra gli eroi romantici della tradizione letteraria. "Dicono che domani ci sarà la guerra" consegna a tutti i suoi lettori un'eredità narrativa potentissima: la coscienza del posteri. 


Titolo: Il maledetto
Autore: Joyce Carol Oates
Editore: Mondadori
Pagine: 636
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: 25,00 - 9,99
Data di uscita: 10/02


Princeton, New Jersey, inizio del Ventesimo secolo: un luogo ideale per la tranquilla vita di famiglia, un posto elegante per gente elegante. Ma qualcosa di oscuro e pericoloso sta in agguato ai confini della città. Un veleno maledetto è pronto a diffondersi per contagio tra gli abitanti: vampiri e fantasmi popolano senza tregua i sogni degli innocenti. È la fine dell'inverno, la vigilia del Mercoledì delle ceneri, quando una potente maledizione si abbatte sulla giovane discendenza delle famiglie più in vista della città, e le loro figlie iniziano a scomparire. La più bella delle giovani, a pochi passi dall'altare, è sedotta e rapita da un uomo misteriosamente affascinante – un uomo dall'identità mutevole, potrebbe essere un principe europeo decaduto oppure il diavolo in persona, pronto a diffondere la sua maledizione tra la comunità dei ricchi bianchi anglosassoni. E nella foresta di pini al confine della città, si apre un attraente e terrificante mondo degli inferi… Quando il fratello della sposa scomparsa si mette in viaggio per cercarla, il suo cammino si incrocia imprevedibilmente con quello delle più illustri personalità di Princeton: da Grover Cleveland, l'unico presidente americano eletto per ben due mandati non consecutivi, a Woodrow Wilson, rettore dell'università, individuo ossessionato fino alla follia dalla brama di potere. E poi il giovane scrittore socialista Upton Sinclair, Jack London, Mark Twain: tutti tormentati da visioni maledette. Un grande affresco storico dell'America di inizio Novecento: gli scrittori, i politici, gli uomini più carismatici che hanno fondato il prestigio e la grandezza degli Stati Uniti, raccontati con l'ispirazione più felice. Un romanzo salutato come il grande capolavoro di Joyce Carol Oates.

Titolo: Atti osceni in luogo privato
Autore: Marco Missiroli
Editore: Feltrinelli
Pagine: 256
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 16,00 - € 9,99
Data di uscita: 11/02


Questa è una storia che comincia una sera a cena, quando Libero Marsell, dodicenne, intuisce come si può imparare ad amare. La famiglia si è da poco trasferita a Parigi. La madre ha iniziato a tradire il padre. Questa è la storia, raccontata in prima persona, di quel dodicenne che da allora si affaccia nel mondo guidato dalla luce cristallina del suo nome. Si muove come una sonda dentro la separazione dei genitori, dentro il grande teatro dell’immaginazione onanistica, dentro il misterioso mondo degli adulti. Misura il fascino della madre, gli orizzonti sognatori del padre, il labirinto magico della città. Avverte prima con le antenne dell’infanzia, poi con le urgenze della maturità, il generoso e confidente mondo delle donne. Le Grand Liberò – così lo chiama Marie, bibliotecaria del IV arrondissement, dispensatrice di saggezza, innamorata dei libri e della sua solitudine – è pronto a conoscere la perdita di sé nel sesso e nell’amore. Lunette lo porta sin dove arrivano, insieme alla dedizione, la gelosia e lo strazio. Quando quella passione si strappa, per Libero è tempo di cambiare. Da Parigi a Milano, dallo Straniero di Camus al Deserto dei Tartari di Buzzati, dai Deux Magots, caffè esistenzialista, all’osteria di Giorgio sui Navigli, da Lunette alle “trentun tacche” delle nuove avventure che lo conducono, come un destino di libertà, al sentimento per Anna. Libero Marsell, le Grand Liberò, LiberoSpirito, è un personaggio “totale” che cresce con noi, pagina dopo pagina, leggero come la giovinezza nei film di Truffaut, sensibile come sono sensibili i poeti, guidato dai suoi maestri di vita a scoprire l’oscenità che lo libera dalla dipendenza di ogni frase fatta, di ogni atto dovuto, in nome dello stupore di esistere.


Titolo: Viaggiatore in terra
Autore: Julien Green
Editore: Nutrimenti
Pagine: 224
Genere: Racconti
Prezzo di copertina: € 17,00
Data di uscita: 11/02

Uno dei più celebrati racconti del mistero - considerato da Borges tra le storie cardine del Novecento - in una nuova edizione composta da cinque racconti, tre dei quali inediti in Italia, sui temi della paura e del destino, dell'inquietudine e del perturbante. Uscito nel 1926, amato follemente da Gide, Cocteau e dall'editore Gallimard, "Viaggiatore in terra" trasformò Green da un autore quasi sconosciuto in un caso che scosse il mondo delle lettere.

Titolo: Aforismi per Marie-Louise
Autore: Elias Canetti
Editore: Adelphi
Pagine: 101
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina: € 12,00
Data di uscita: 12/02


Nell’Inghilterra sotto le bombe tedesche si incontrano due esuli d’eccezione: Elias Canetti e la pittrice Marie-Louise Motesiczky. Dal loro amore nascono, nel 1942, questi aforismi inediti e fulminanti che anticipano i grandi temi canettiani: il tempo, il linguaggio, la morte, l’utopia, la guerra. Fotografie, quadri della pittrice e riproduzioni del manoscritto originale fanno del libro un documento raro: una gemma che per bellezza, pregnanza e concisione avvince il lettore dalla prima all’ultima pagina; una straordinaria testimonianza di vita, di scrittura e di amore fra artisti, in cui tutto è sospeso “fra il riso e la meraviglia”, fra un implacabile pessimismo e improvvisi squarci di fiducia e gioia.

Titolo: L'esercito delle cose inutili
Autore: Paola Mastrocola
Editore: Einaudi
Pagine: 212
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina/ebook: € 17,50 - € 9,99
Data di uscita: 17/02

In un gelido mattino di dicembre, un libro e un asino s'incontrano lungo una strada deserta. Il libro, in viaggio verso il meraviglioso "Paese delle cose inutili", convince il vecchio asino a seguirlo. Dopotutto, un asino che non serve più a nessuno non potrà che trovarsi bene in un posto pieno di funamboli, cantori, raccoglitori di conchiglie, macinini da caffè, scollatoti di francobolli, trapiantatoti di primule, dizionari di latino e raccolte poetiche. Vivono là, tutti ammassati insieme e, secondo il libro, sono molto felici. L'asino Raimond, però, non si consola d'essere diventato inutile. La nostalgia lo tormenta e, ben presto, le lettere misteriose che riceve ogni settimana diventeranno il suo unico conforto. Foglio dopo foglio, scoprirà la storia di Guglielmo, un ragazzo introverso e sensibile che ha parecchio da raccontare, e un modo tutto suo di farlo. Conquistato da quella voce, Raimond deciderà di aiutarlo, di difenderlo dal temibile bullo che gli rovina i giorni e di entrare nella sua vita. Ma la sua non sarà un'impresa solitaria: lo strampalato "Esercito delle cose inutili" lo seguirà a ruota, perché ciò che è vecchio, desueto, ai margini, eccentrico, può essere mosso da un'energia misteriosa e seguire strade poco battute, dove l'utile e l'inutile sanno ribaltarsi l'uno nell'altro e diventare, forse, una sostanza nuova. 

Titolo: Piena di niente
Autore: Alessia Di Giovanni, Darkam
Editore: Becco giallo
Pagine: 144
Genere: Graphic novel
Prezzo di copertina: € 15,00
Data di uscita: 19/02


Giulia, Monica, Elisa, Loveth. Quattro donne sole. Quattro gravidanze non desiderate. Quattro corpi in cui perdersi. Quattro storie vere di libertà negate per squarciare il velo d'ipocrisia che avvolge il tema dell'aborto in Italia. Aumento degli obiettori di coscienza, maternità obbligatoria, informazione faziosa, Legge 194 sotto minaccia costante, ingerenza della lobby cattolica in consultori e ospedali: in Italia come in Europa l'Interruzione Volontaria di Gravidanza resta un tema incandescente, al centro di un dibattito spesso pretestuoso, in un Paese dove è sempre più difficile abortire. Nonostante le apparentemente folte schiere di pro-choice e childfree. Quattro donne, quattro aborti, quattro corpi che cambiano, quattro storie di cronaca italiana incise sulla pelle, raccolte e raccontate da due giovani autrici per parlare direttamente al cuore dei lettori con il linguaggio delle emozioni.


Titolo: Storie di Amsterdam
Autore: Nescio
Editore: Iperborea
Pagine: 180
Genere: Narrativa internazionale
Prezzo di copertina/ebook: € 15,00 - € 8,99
Data di uscita: 20/02


«Fu un’epoca meravigliosa. Anche se, a pensarci bene, è un’epoca che deve durare ancora adesso, durerà sempre finché ci saranno ragazzi di diciannove, vent’anni.» È la voglia di rivoluzionare il mondo che i bohémien di Nescio hanno in comune con i ragazzi di tutti i tempi, hippy ante litteram in un’Amsterdam di inizio Novecento, in rivolta contro un sistema che esige routine, lavoro e successo. Sono «giovani Titani» che inseguono i propri sogni, illusi che il semplice astenersi dal gioco, la loro stessa povertà, la scelta di dedicarsi all’arte, quel continuare a desiderare, senza sapere bene cosa, siano già un segno di vittoria, uno strumento per sconfiggere un mondo che finirà invece per fagocitarli o espellerli. Sono queste le storie di Amsterdam, e quelle del poeta Eduard, di Bekker, di Hoyer, con le passioni, le trasgressioni, la follia e i caffè, i canali, il mare, i tramonti, i magnifici paesaggi dello Zuiderzee. Vite che si accendono in dialoghi così essenziali da far pensare a Beckett, con un’ironica e brillante leggerezza che maschera appena la costante malinconia di fondo, non solo per l’inevitabile sconfitta, i sogni traditi, le illusioni perdute, ma per quel senso di totale disincanto che comunica Nescio: con una sconvolgente modernità, come dice il suo pseudonimo, l’autore non sa, interroga l’inspiegabile assurdità del vivere.

Titolo: Tu non tacere
Autore: Fulvio Ervas
Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 352
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina: € 18,00
Data di uscita: 26/02


La strada buia, i lampi dei fanali, la testa piena di pensieri; l’auto pirata appare in un istante e di colpo il mondo è a testa in giù. L’ospedale è un faro nella notte. Promette cura, salvezza, che tutto quanto è possibile si farà. C’è una vita, in gioco, e Paolo Vivian non vivrà. Lorenzo è suo figlio e non è per niente ‘sdraiato’. Studia medicina, sa che sbagliare è umano, ma ci sono posti dove un errore costa molto di più. Mentre studia, mentre nuota, mentre bacia Michela, un tarlo lo accompagna: nei fotogrammi mentali del pronto soccorso qualcosa non torna. La madre vorrebbe solo dimenticare, Lorenzo non può permettersi un avvocato e i medici si appellano alla tragica fatalità. La sua sete di chiarezza tocca nel cuore il vecchio prof di scienze del liceo, paladino del corpo umano e della fotosintesi clorofilliana. Insieme, affidano il caso alla TNT: tre donne toste, Tosca, Norma e Tina, che del diritto alla salute sono sceriffa, contabile e poeta.
Passo dopo passo, conquisteranno il giorno della verità. Partendo da fatti reali, Tu non tacere si avventura in punta di piedi all’incrocio degli incroci, dove scienza, speranze di vita, umanità e professionalità del medico affrontano le contraddizioni di un sistema molto complicato. Ci ricorda la cura che dobbiamo al nostro corpo, e alla rete formidabile delle persone che amiamo; che un figlio per crescere deve alzarsi in piedi e guardare negli occhi suo padre.

Titolo: Senti le rane
Autore: Paolo Colagrande
Editore: Nottetempo
Pagine: 344
Genere: Narrativa italiana
Prezzo di copertina: 16,00
Data di uscita: 27/02

Al tavolino di un bar, Gerasim racconta a Sogliani la storia di un terzo amico seduto poco piú in là, ed è una storia molto avventurosa. Ebreo convertito al cattolicesimo per chiamata divina, Zuckermann prende i voti e diventa “il prete bello” di Zobolo Santaurelio Riviera, località balneare di “fascia bassa”: agli occhi dei fedeli passa per un santo, illuminato, alacre e innocente. Ma un pomeriggio di fine estate, mentre intorno al suo nome diventano sempre piú insistenti le voci di miracoli, a Zuckermann si offre la visione della Romana, la figlia diciassettenne di due devoti parrocchiani. Da lí in poi, fra pallidi tentativi di espiazione, passioni e gelosie, cui fanno da contrappunto le vaneggianti digressioni di Gerasim e Sogliani – dall’Uomo vitruviano agli etologi fiamminghi, dagli asceti di Costantinopoli all’Ikea, da Rossella O’Hara all’olio di nespolo babilonese – lentamente si consuma una tragedia sentimentale che travolge l’intera comunità e trova il suo epilogo in riva a un fosso... Con una scrittura comica e pastosa, Colagrande ci racconta una storia e, insieme, il racconto che ne fa una coppia di inattendibili biografi.

11 commenti :

  1. Mi intriga molto Piena di niente e non ero a conoscenza dell'uscita. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un caso venirne a conoscenza. Faccio una grande fatica a reperire le novità delle piccole e medie case editrici.
      Anche a me interessa e molto.

      Elimina
  2. Proposte, come sempre molto interessanti :)
    Leggerò sicuramente "Atti osceni in luogo privato". Avevo letto "Il senso dell'elefante" e mi aveva colpito molto. Spero che anche quest'ultimo libro mi coinvolga con la stessa intensità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo hai recensito? Vorrei leggere la tua opinione su Il senso dell'elefante.

      Elimina
    2. No, perché l'ho letto molto prima di aprire il blog. Te lo consiglio ad occhi chiusi. Affronta temi delicati con una scrittura matura ma godibile. Di Missiroli ho parlato in questo articolo sul Festival della Mente a Sarzana. Ti lascio il link:
      http://nuvoledinchiostro.blogspot.it/2014/09/let-focus-on5-festival-della-mente-di.html

      Elimina
  3. Personalmente sono molto incuriosita dalla raccolta dedicata a Milano (è sempre bello leggere della mia città!), dal nuovo titolo della Oates (adoro la sua scrittura) e dal titolo Iperborea :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho terminato questa mattina Milano e te la consiglio.

      Elimina
    2. Grazie, ho letto anche la tua recensione e in effetti sembra proprio un libro nelle mie corde.

      Elimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale