lunedì 29 giugno 2015

#bookin(gram)mi 9

Buon lunedì, cominiciamo la settimana con la nostra rubrica, #bookingrammi, il gioco letterario sempre che si sempre interessante per i bei libri che voi proponete. Tutto su Instagram. Lo scrivo per chi ancora non ne fosse a conoscenze e volesse curiosare e/o cimentarsi con i consigli letterari. 
Ricordo dunque le regole per partecipare a #bookingrammi:
1. condividere su #Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi, #littlemissbookblog, @little_missbook.

corsimona La domenica lasciami sola di Simonetta Sciandivasci (Baldini & Castoldi): per tutte le donne che vogliono riuscire a dare un senso al triangolo più diffuso di sempre: uomo - calcio - donna. Risate assicurate e una scrittura impeccabile: "Questo è il culmine della mia oscenità. Mi sento un enorme qual è scritto con l'apostrofo". 

oharakatiescarlett Le voci della sera di Natalia Ginzburg (Einaudi): questo libriccino è stata una rivelazione. Tutto ha fascino: il piccolo paese, le voci di tutti, chi vuole andare via, chi va e chi resta, la fragilità di alcuni, la risolutezza di altri. Durante la lettura, in questo mondo in cui i sentimenti più semplici si perdono, inevitabilmente ci si affeziona.

 unbaulepienodigente In culo al mondo di António Lobo Antunes (Feltrinelli): non so voi, ma quando vado in altre città mi sento sempre colpita dal fatto che ci siano milioni di mondi, milioni di vite che fanno avanti senza che noi ce ne rendiamo conto. È ancora più difficile quando si tratta di mondi fuori dal mondo, come nel caso di In culo al mondo. È un dialogo, ma non è ben chiaro chi sia l'interlocutore: una donna (probabilmente solo un pretesto), più probabilmente Lisbona o il mondo che ignora ciò che avviene nelle guerre coloniali.

elba7  Middlesex di Jeffrey Eugenides (Mondadori): un romanzo di trasformazione, un atto d'amore verso sé stessi, un personaggio che in una vita ne racchiude almeno due.

Grazie alle lettrici di oggi. 

A lunedì. 

Nessun commento :

Posta un commento

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale