lunedì 13 luglio 2015

#bookin(gram)mi 11

Buongiorno carissimi lettori,
attendo sempre con grande entusiamo i vostri consigli letterari, mi incuriosisce conoscere i vostri gusti e le vostre scelte in fatto di libri.  E ora che le vacanze sono alle porte sono un valido aiuto a chi non sai cosa portarsi in spiaggia o leggere nelle afose giornate estive.

Riperete le regole non fa mai male:
1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate;
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi, #littlemissbookblog, @little_missbook

Grazie a chi ha condiviso un po' del suo tempo e i suoi libri. Buone letture... bianche e azzurre.
andreasiv86 Gli anni di Annie Ernaux (L'orma): spesso, quando ci si affida ai ricordi, affiorano dalle profondità della nostra mente delle immagini. Annie Ernaux ha trasformato queste immagini della memoria in un'autobiografia che non è soltanto il racconto di una vita singola, ma è il racconto di una generazione che ha attraversato la Storia dal secondo dopoguerra ad oggi. 

nuvolesulsoffitto Il senso di una fine di Julian Barnes (Einaudi): Tony Webster riceve un'eredità inaspettata. È da qui che prende il via una storia che si dipana tra presente e passato, iniziata al liceo e poi ricordata sempre alla stessa maniera per anni... Ma cosa si è raccontato Tony in tutto questo tempo? Cos'ha realmente ricordato? Quando succede di leggere i libri esattamente al momento giusto, un poco, quasi, mi spavento.

aizirtap1974 Cinque romanzi brevi di Natalia Ginzburg (Einaudi):da quando ero bambina non sentivo usare termini un po' desueti come "mettere la fodera con le usse alla poltrona", solo mia nonna usava questo termine "usse" per dire "fodera con i volant", rifacendosi al mestiere di mio nonno, che era tappezziere in stoffa. Quell' espressione nel libro mi ha riportata a quando avevo 3 o 4 anni e lo guardavo lavorare con stoffa chiodi e martello. 

donnedispiritospiritual Ragazza in un giardino di Anne Tyler (Tea): una vedova, i suoi sette figli, e una strana ragazza tuttofare che lavorerà per loro...mi sono innamorata di tutti loro, dei loro stati d'animo, dei sogni, dei silenzi, degli amori.



A lunedì

2 commenti :

  1. Gli anni è il libro che corteggio al momento.
    L'ho sfogliato in libreria e penso proprio che la prossima volta lo prenderò.

    RispondiElimina
  2. Gran bella iniziativa! Qualcuno ogni tanto risolleva il mio interesse nei confronti di Instagram!
    Straordinaria lettura quella de Gli anni di Annie Ernaux, ottima scelta.

    RispondiElimina

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale