lunedì 30 novembre 2015

#bookingrammi 21

A partire da oggi, fino a domenica prossima, sarà attivo un tag, cioè sarà un bookingrammi con un tema specifico, la luce. Lo scorso lunedì avevo dichiarato le mie intenzioni di rinnovare la rubrica e l'imminente Natale mi sembra un appuntamento che ben si adatta a ciò.
Le regole sono le medesime di sempre, bisogna aggiungere il tag #bkgluce oltre ai consueti #bookingrammi e @little_missbook. Comunque, lo segnalerò sul profilo del mio account Instagram.
Facciamo un riepilogo: 

1. condividere su Instagram la foto di un vostro libro preferito o che consigliate. Questa settimana il tema sarà la luce.
2. motivare la scelta in al massimo cinque righe (NO CITAZIONI, non prendo in considerazione il vostro consiglio);
3. usare i seguenti tag: #bookingrammi e @little_missbook (vi chiedo di taggarmi nelle vostro foto o nei commenti per non perdere i vostri scatti), più il tag → #bkgluce.

Nel frattempo, le lettrici hanno consigliato questi bei libri...

scarabocchidipensieri Favole al telefono di Gianni Rodari (Einaudi): è bello avere una favola ad attenderci prima di dormire, anche se siamo cresciuti. Perché fa bene ai sogni chiudere gli occhi e pensare a un palazzo di gelato o a una strada di cioccolato. Perché il mondo dei bambini è un mondo giusto e in pace, anche noi cresciuti dovremmo metterci piede più spesso.

giadavecchiolla Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde (Newton Compton): questo libro ha più di 100 anni ma è ancora così attuale. Il potere che solo un libro può avere.

draganaprastalo Lost in translation di Ella Frances Sanders (Marcos y Marcos):
MERAKI. Fare qualcosa con tutto te stesso: con passione, creatività e amore." Meraki. Una bellissima parola greca. E questo libro piccolo piccolo ne custodisce tante altre, come GOYA, MURR-MA, NAZ, WABI-SABI, ... Avete voglia di scoprirle? Ad ogni parola coincide un emozione forte e perdersi in questo mondo di "traduzioni impossibili" corrisponde a un viaggio meraviglioso che sanno regalarti solo i libri belli, quelli che ti entrano dentro e iniziano a far parte di te, anche se a prima vista ti possono sembrare troppo "semplici". Un caro abbraccio accompagnato da un CAFUNÉ.

A lunedì. 

Nessun commento :

Posta un commento

L'editore del mese: Topipittori

Questo mese si parla di storie di Natale